Comune e stadio del Milan verso l’accordo di programma

Il consiglio comunale di San Donato Milanese respinge la mozione di Ginelli e Falbo sulla sospensione dell'accordo di programma con l'AC Milan. Si procede verso l'accordo, con la nomina del Collegio dei garanti per il referendum sull'impianto.

Con 2 favorevoli, 7 astenuti, 14 contrari, il consiglio comunale di San Donato Milanese ha respinto la mozione dei consiglieri Gianfranco Ginelli del Pd e Gina Falbo della Civica Insieme per San Donato che chiedeva al sindaco Francesco Squeri e alla Giunta di impegnarsi "a sospendere l’iter di avvio dell’accordo di programma relativo alla richiesta di variante urbanistica fintanto che non vi sia un pronunciamento delle autorità competenti che faccia piena chiarezza sull’attuale struttura societaria di AC Milan". Si va quindi avanti verso l’accordo di programma, con lettera da mandare ora agli enti interessati, cioè, Regione, Città Metropolitana, Comune di Milano, Autostrade e Ferrovie. È stata anche deliberata la composizione del Collegio dei garanti per il referendum sulla realizzazione dell’eventuale impianto, che risulta composto dal Segretario generale del Comune, dall’avvocata Simona Motta dell’Ordine di Milano e dalla dottoressa Elisabetta Begni di Brescia. Il Collegio deciderà sull’ammissione del quesito referendario entro 30 giorni dal suo insediamento.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro