Domenica bestiale, una città senza ghisa: code d’auto, folla, guasto al metrò e 80mila persone a San Siro

Dopo l’assenza sulle strade per Inter-Roma e il derby d’Italia, la Polizia locale potrebbe replicare in Champions

Le lunghissime code di auto ieri pomeriggio prima della partita a San Siro tra Inter e Juventus

Le lunghissime code di auto ieri pomeriggio prima della partita a San Siro tra Inter e Juventus

Milano, 4 febbraio 2024 –  Un serpentone di auto da piazzale Lotto fino allo stadio San Siro. Invasa la direttrice Rospigliosi-Harar-Novara e pure la porzione lungo viale Caprilli. Ingorghi fino al passaggio dei pullman di Inter (alle 19.15) e Juventus, una decina di minuti dopo. Suonano clacson, scoppiano petardi, in strada c’è chi si mette a fare videochiamate nel caos: "Allora, quando vieni a San Siro?".

Cronache dalla zona dello stadio domenica 4 febbraio, giorno della partita di serie A Inter-Juve con oltre 80mila spettatori, alle 20.45. In contemporanea c’è l’assemblea della polizia locale al Comando di piazza Beccaria, proclamata dai sindacati in maniera unitaria, dalle 16 a mezzanotte. E questo è il motivo per cui in strada non si vedono ghisa a regolare il traffico in tilt. Solo la polizia di Stato, in mezzo agli animi incandescenti di tifosi che gioiscono al passaggio del pullman con i loro beniamini e urlano insulti all’arrivo dei rivali.

La circolazione diventa più scorrevole solo dopo le 19.30, quando le squadre sono dentro San Siro. A complicare il quadro, un guasto a un treno della linea Lilla (M5) alla fermata Tre Torri e poi il gesto volontario di qualche passeggero che ha tirato i freni di emergenza a Lotto poco prima delle 19, facendo riversare in massa i passeggeri in strada, tutti a piedi verso lo stadio.

Ma torniamo al fatto che sia toccato alla polizia tenere la “patata bollente” della viabilità coprendo l’assenza dei ghisa. Era già successo lo scorso 14 gennaio, in occasione dello sciopero della polizia locale proclamato in concomitanza della partita Milan-Roma. Ora, il passo avanti compiuto nei giorni scorsi nella trattativa tra Comune e sindacati dei ghisa non è stato sufficiente a evitare l’assemblea fissata ieri in piazza Beccaria.

L’intesa prevede il rinvio del potenziamento dei turni serali e notturni, che era il principale obiettivo della Giunta guidata dal sindaco Giuseppe Sala. Il Comune propone una "revisione organizzativa della polizia locale in un percorso partecipato". L’amministrazione precisa che la disposizione organizzativa non modificherà i vigenti parametri di riferimento nello svolgimento dei turni serali e notturni. Si procederà solo ad alcuni adeguamenti necessari per rendere applicabili le misure nel contesto evolutivo consolidate nel tempo".

La riorganizzazione vera e propria sarà attuata solo "a valle" del percorso partecipativo, ma la Giunta non pone più come imperativa la scadenza del 31 luglio prossimo. Il Comune intende proporre progetti per incentivare gli agenti, su base volontaria, a fare i turni serali e notturni. Quando arriverà “l’atto ufficiale”, ha fatto sapere il Csa dei ghisa, verrà sottoposto al vaglio dei lavoratori. E ieri l’assemblea si è tenuta comunque. Un’altra mobilitazione è già in calendario per il 20 febbraio, nel giorno della gara di andata degli ottavi di finale di Champions League tra Inter e Atletico Madrid.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro