Nascondeva 50 chili di droga in casa: le consegne ai clienti le faceva un minorenne

Cinisello Balsamo, operazione della polizia che stava tenendo d’occhio un appartamento. Sequestrati anche 2.600 euro in contanti e un fucile ad aria compressa con 300 cartucce

Droga, contanti e armi sequestrati dalla polizia a Cinisello Balsamo

Droga, contanti e armi sequestrati dalla polizia a Cinisello Balsamo

Cinisello Balsamo (Milano) - La Polizia di Stato di Milano ha arrestato a Cinisello Balsamo 4 persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tra questi un diciassettenne che aveva appena consegnato agli altri tre chili di marijuana.

I poliziotti della Squadra Mobile, in un controllo prestabilito, hanno visto uscire da un'abitazione un ragazzo con un sacchetto in mano che è andato verso un'auto con a bordo quattro persone e ha messo il sacchetto nel bagagliaio. L'auto è ripartita e gli agenti della Sesta Sezione hanno fermato gli occupanti e li hanno controllati, trovando 2.600 euro nel cassettino portaoggetti e, nel sacchetto depositato nel bagagliaio, oltre tre chili di marijuana che il conducente di 23 anni e il 26enne hanno dichiarato appartenere a loro. Le due persone sedute sul sedile posteriore, sono risultate estranee allo scambio di droga.

I due maggiorenni sono ora ai domiciliari mentre il minore, arrestato appena si è allontanato dalla vettura, è stato portato al Centro di Prima Accoglienza del carcere minorile Beccaria. Gli agenti hanno perquisito l'appartamento nel quale il minorenne vive con la sorella e il suo compagno di 32 anni: nella cantina in uso all'uomo, i poliziotti hanno trovato quasi 48 chili di hashish in una ventina di contenitori, due chili di marijuana confezionata nello stesso modo di quella rinvenuta nell'automobile, otto grammi di cocaina, un bilancino di precisione. C'erano, inoltre, 300 cartucce di vario calibro da arma comune da sparo e un fucile con ottica ad aria compressa.

Il 32enne ha dichiarato che tutto il materiale era stato messo da lui in cantina senza che nessuno in casa lo sapesse, spiegando inoltre, di aver impartito lui indicazioni al minore perché consegnasse la busta a quelli in auto. Il 32enne, con precedenti per stupefacenti, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio e indagato per detenzione illegale di munizionamento: È ora nella Casa Circondariale di Monza.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro