Carnevale “fuorilegge“ Sequestrati 7mila pezzi

Via Sarpi, maschere non conformi in un negozio

Maschere di Carnevale, costumi e accessori fuorilegge: li hanno trovati in un negozio di via Paolo Sarpi gli agenti di polizia locale, che durante i controlli nei giorni scorsi hanno sequestrato 7mila articoli ritenuti non conformi perché privi di etichettatura e di tracciatura della filiera di provenienza. In azione il Goac (Gruppo operativo anti contraffazione). Gli oggetti sequestrati erano tutti destinati principalmente ai più piccoli e sono stati considerati pericolosi per la salute, poiché costituiti da parti taglienti e mancanti di aperture in corrispondenza della bocca e del naso. L’importatore, extra CE e irreperibile, è stato denunciato per l’articolo 31 del Decreto Legislativo 542011, poiché, per le linee guida dettate dalla Comunità Europea, i prodotti per il Carnevale sono equiparabili ai giocattoli.

"I controlli – dichiara l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli – sono importanti anche perché consentono di tutelare i rivenditori che agiscono correttamente e i consumatori".