Trezzo, dall’Adda riaffiora il corpo senza vita di una donna

Complesse le operazioni per il recupero del cadavere a causa delle forti correnti e delle acque molto torbide

Sul posto i vigili del fuoco

Sul posto i vigili del fuoco

Trezzo sull’Adda (Milano) - Il corpo senza vita di una donna (si tratterebbe di una anziana) è riaffiorato oggi, mercoledì 10 aprile, a Trezzo sull’Adda. L’allarme è scattato nella mattinata, intorno alle 10, quando al 112 è arrivata la segnalazione di una persona caduta in acqua. La dinamica dell’accaduto non è ancora chiara, ma pare che l’anziana donna si sia tuffata nel fiume in piena in maniera volontaria. I vigili del fuoco sono intervenuti sul posto. Le operazioni di recupero sono risultate complesse a causa delle forti correnti e delle acque molto torbide.

Sul posto, oltre al personale del nucleo SAF e di Gorgonzola, insieme ai Vigili del Fuoco anche il Nucleo sommozzatori, i Carabinieri della Compagnia di Pioltello, l'elisoccorso, un'ambulanza e la Polizia locale. Le ricerche si sono concentrate inizialmente dal luogo della segnalazione, in via Val di porto, per arrivare fino alla chiusa del santuario di Concesa. Intorno alle 12, un cadavere sarebbe stato intravisto nel tratto di fiume tra Cassano d'Adda e Fara Gera d'Adda.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro