Contagi Coronavirus a Milano: 1.106 nuovi casi, di cui 426 in città

Nuova fiammata anche a Varese che registra 650 positivi nelle ultime 24 ore

Coronavirus, anziani a Milano (Ansa)
Coronavirus, anziani a Milano (Ansa)

Milano, 31 dicembre 2020 - L'ultimo giorno dell'anno più buio in Lombardia consegna una fotografia dei contagi Covid con molte ombre. La provincia di Milano chiude il 2020 con oltre mille e cento contagi nell'area metropolitana, precisamente 1.106 nuovi casi, di cui 426 in citttà, contro i 450 a livello provinciale registrati ieri (di cui 115 nel capoluogo). I dati di Regione Lombardia segnano dunque un'impennata di casi nella provincia più colpita dalla seconda ondata del virus. Male anche Varese, che registrare una nuova "fiammata" con 650 positivi in più nelle ultime 24 ore contro i 136 di ieri. Numeri in aumento anche a livello regionale, dove si registrano 3.859 positivi nelle ultime 24 ore, contro i 1.673 di ieri. E se all'incremento dei contagi corrisponde un maggior numero di tamponi processati: 32.858 contro i 28.878 del giorno precedente, è pur vero che il tasso di positività cresce di 4 punti in un solo giorno, passando dal 7% di ieri all''11,7% odierno. Resta sempre alto il numero dei decessi: oggi 85 e oggi aumentano anche i ricoveri nelle terapie intensive: + 8, mentre nei reparti ordinari si registrano 180 posti in meno. "I dati di oggi non sono per niente belli. Il lockdown sta dando dei risultati, sta tenendo bassa la curva ma con oscillazioni giornaliere, la curva non si sta appiattendo, bisognerebbe arrivare a 5mila casi al giorno per avere il controllo della situazione". Ha detto il virologo dell'Università di Milano Fabrizio Pregliasco commentando i dati sui contagi Covid in Lombardia.

I dati delle province

Sul fronte delle province lombarde, dopo Milano, che resta la più colpita, e la nuova impennata di Varese (650 casi), si registrano significativi aumenti un po' ovunque: a Brescia i nuovi casi sono 590 (ieri 226), a Como +287 (ieri 99), a Pavia +268 (ieri 146), a Mantova + 259 (ieri 170), a Monza +161 (ieri  121) a Bergamo +150 (oltre il doppio di ieri, quando erano 70), a Sondrio +124 (ieri 51). Numeri decisamente più contenuti nelle altre province lombarde: Lecco registra 91 positivi in più (ieri 60). Cremona è l'unica provincia in calo con 80 nuovi contagi, ieri erano 82. Mentre Lodi registra un lieve incremento: 69 nuovi contagi contro i 62 del giorno precedente.

dati del 31 dicembre
dati del 31 dicembre

​V-Day al policlinico 

Sul fronte delle buone notizie è iniziata oggi al Policlinico di Milano la campagna vaccinale anti-Covid. Nel V-Day dell'Irccs di via Sforza il primo medico vaccinato è stato Pietro Lampertico, direttore di Gastroenterologia ed Epatologia, mentre il primo tra gli infermieri è stato Francesco Amodio della Dermatologia. Dal 4 gennaio la campagna vaccinale partirà pieno regime per tutti i dipendenti, annunciano dalla struttura. "L'adesione del personale sanitario è molto alta - dichiara Ezio Belleri, direttore generale del Policlinico - Oggi si è iniziato con i primi 40, tra i tanti medici e infermieri che in questi mesi di fatica hanno affrontato in prima linea l'emergenza da coronavirus per garantire il bene di tutti. Da lunedì si comincerà a regime. L'obiettivo è di coprire tutto il personale in 40 giorni, compresi i nostri fornitori esterni come addetti alle pulizie e ristoratori". 

Fontana: il vaccino unica arma contro il virus

"L’unico mezzo per sconfiggere il virus è il vaccino", avverte il governatore Attilio Fontana mentre dà l'addio all'anno più buio e anticipa: "La Lombardia ripartirà per prima".  Il primo carico di vaccini anti-Covid della Pfizer-Biontech è atterrato nella notte, all’aeroporto di Malpensa. Poi i furgoni hanno iniziato la distribuzione. Fontana segue le operazioni con attenzione e un pizzico di scetticismo. "Non ci sono certezze sui tempi delle consegne - confessa il governatore - né sulle effettive quantità che verranno distribuite e da parte di quanti e quali fornitori. Lascia perplessi che la Germania abbia acquistato 30 milioni di vaccini e noi siamo già in ritardo".

FOCUS - Tutto quello che c'è da sapere sul vaccino anti-Covid

 

Le altre notizie sul Covid

Dagli aeroporti agli ospedali: per i lombardi 100mila vaccini

 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro