Bernardo La Guardia, il maestro sarto è morto a 32 anni: lutto nel mondo della moda

È stato trovato morto nella sua casa di Milano. La ‘Sartoria Esthés’, dove lavorava: “È stato più di un collega: è stato un amico, un mentore e un’ispirazione per tutti noi”

Bernardo La Guardia (Foto Facebook Sartoria Esthés))

Bernardo La Guardia (Foto Facebook Sartoria Esthés))

Milano, 6 marzo 2024 – Lutto nel mondo della moda: è morto Bernardo La Guardia, maestro sarto molto noto e affermato. Il 32enne è stato trovato senza vita, domenica sera, nella sua casa di Milano, città in cui si era trasferito nel 2019. 

Originario di Terni, aveva vissuto per un periodo a Roma per poi approdare nel capoluogo lombardo, dove aveva iniziato a lavorare per la ‘Sartoria Esthés’ di via Emilio Caldara.

L’allarme dei familiari

L’allarme è stato lanciato dai familiari e dagli amici dopo che da diverse ore non riuscivano a mettersi in contatto con lui: quando i Vigili del Fuoco hanno forzato la porta del suo appartamento, domenica sera, per lui non c’era più nulla da fare. A causarne la morte, con tutta probabilità, un malore improvviso.

L’annuncio di ‘Sartoria Esthés’

“È con immenso dolore che annunciamo la improvvisa perdita di Bernardo La Guardia, il nostro Maestro Sarto”, si legge sulla pagina Facebook di Sartoria Esthés. E ancora: “Bernardo è stato più di un collega: è stato un amico, un mentore e un’ispirazione per tutti noi. Il suo ricordo vivrà per sempre nei nostri cuori e nelle nostre creazioni, spronandoci a perseguire l’eccellenza e a onorare il suo contributo al mondo della sartoria”.

Gli studi

La Guardia era originario di Terni, in Umbria. Per coronare il suo sogno di lavorare nel settore della moda, si è formato nella Camera europea dell'alta sartoria a Roma mentre, dal 2011 al 2014, ha frequentato l'Accademia nazionale dei sartori sempre nella capitale.

La carriera

Il primo lavoro da sarto è arrivato nel 2012, nella sartoria Del Tosto a Terni. Poi, La Guardia si è trasferito a Roma nel 2013, per andare a lavorare nella sartoria Ripense e, dal 2014, nella sartoria Habitus. Ha lavorato anche con brand di altissima moda, dal dicembre 2019 a fine 2021, collaborando con Dolce&Gabbana come Sarto su misura e tagliatore. Nel 2021, a Milano decide di aderire al progetto Esthés, in qualità di maestro sarto.

Nella biografia del suo profilo Linkedin, si legge: “Sarto. Attualmente viaggio in tutto il mondo per incontrare clienti ed eseguire allestimenti su misura. Metto tutto il mio impegno nel progettare e realizzare capi su misura di alta qualità, studiando la storia della moda e il sistema di produzione di abiti e tessuti nel corso dei secoli, concentrandomi su una visione diversa della manifattura, dell'artigianato e dell'industria. Dipendente dai vecchi tessuti”.

Instagram

Molto aggiornato il profilo Instagram di La Guardia, che il 32enne utilizzava soprattutto a livello professionale. Il maestro sarto postava fotografie di lui al lavoro, ma anche abiti, tessuti e le sue creazioni.

Dopo che si è diffusa la notizia della scomparsa, numerosi follower hanno lasciato cuoricini e messaggi di addio e di cordoglio sotto l’ultimo post: “Ciao maestro”; “Ti ricorderò sempre per la tua voglia di fare e di insegnare”, “Mancherai a tutti”; “Come si può morire così giovani”; “Condoglianze a familiari e amici”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro