Affitti a Milano, aumenta l’offerta di case: ecco cosa sta succedendo

In controtendenza rispetto al resto d’Italia, nel capoluogo lombardo le più richieste sono le abitazioni tra 30 e 60 metri quadrati (42,3%). Solo l’11% di appartamenti supera i 100 mq

I piccoli appartamenti sono i più richiesti a Milano
I piccoli appartamenti sono i più richiesti a Milano

Milano non solo capitale del caro affitti ma anche delle locazioni di mini appartamenti (tra 30 e 60 metri quadrati) e con ogni probabilità il secondo dato è strettamente collegato ai prezzi delle case. Se infatti a livello nazionale la tipologia più diffusa delle locazioni – secondo quanto emerge dall'ultima analisi dell'Ufficio Studi di idealista – è quella compresa tra 60 e 100 metri quadrati (pari al 42,3%), nel capoluogo meneghino prevale la richiesta di monolocali o mini appartamenti tra 30 e 60 mq, che rappresenta il 40% del totale. Mentre il 38,3% delle richieste si aggira tra 60 e 100 metri quadrati e solo il 3,6% riguarda micro-appartamenti (meno di 30 metri quadrati). Infine solo l'11,9% delle case in affitto misura tra 100 e 150 mq, mentre il 6,3% supera questa soglia.

Approfondisci:

Prezzi case e affitti, cosa succederà nel 2024: l'analisi città per città

Prezzi case e affitti, cosa succederà nel 2024: l'analisi città per città

A livello nazionale più richieste le case medio-grandi

A livello nazionale, invece, la tipologia più diffusa delle case in affitto è quella compresa tra 60 e 100 mq (42,3%); i tagli medio-piccoli costituiscono la seconda tipologia con il 31,3%, mentre gli appartamenti di meno di 30 mq rappresentano il 2%. "Nonostante la persistente sfida dell'offerta, con particolare riguardo agli appartamenti di dimensioni contenute, come i monolocali, che rimangono la categoria più richiesta in relazione alla reale disponibilità sul mercato, si intravede qualche segnale di cambiamento", osserva Vincenzo De Tommaso, responsabile dell'ufficio studi di Idealista.

Approfondisci:

Affitti a Milano, ecco i quartieri più economici. E i Comuni meno cari dove abitare in provincia

Affitti a Milano, ecco i quartieri più economici. E i Comuni meno cari dove abitare in provincia

Aumenta l’offerta di affitti residenziali

E c’è un’altra novità secondo gli esperti, che registrano una ripresa nel settore delle locazioni a uso residenziale. "Nel corso dell'ultimo trimestre dell'anno scorso, abbiamo osservato un aumento significativo del 5% nell'offerta di case in affitto rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Questo cambio di tendenza rappresenta un'importante inversione rispetto al declino costante osservato dal 2019, durante il quale il mercato ha subito una drastica diminuzione del 42% dell'offerta residenziale destinata alla locazione. Il recente aumento potrebbe suggerire una ripresa del settore degli affitti tradizionali e un significativo miglioramento nell'accessibilità alle possibilità di locazione".  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro