MICHELE MEZZANZANICA
Cosa Fare

Uovodiseppia Milano, la pausa pranzo stellata firmata Pino Cuttaia

All'Ariosto Social Club il bistrot dello chef siciliano che punta sulla qualità senza fronzoli: "Qui voglio ricreare l'atmosfera della cucina di casa"

Chef Pino Cuttaia e l'ingresso di Uovodiseppia Milano

Chef Pino Cuttaia e l'ingresso di Uovodiseppia Milano

Milano - Una pausa pranzo stellata, in un ambiente signorile ma discreto, con pochi coperti e cucina a vista. Un compromesso vincente tra eleganza e familiarità, tra alta cucina e piatti popolari.

Un locale che racconta l’essenza di Pino Cuttaia, chef bistellato che non dimentica le proprie radici, quelle di un siciliano emigrato a Torino per lavorare in fabbrica, coltivando nei weekend la passione per la cucina. Passione diventata occupazione e affinata in prestigiosi ristoranti piemontesi, per poi tornare in Sicilia, nella sua Licata, e aprire insieme alla moglie Loredana il ristorante La Madia, insignito appunto delle due stelle Michelin. Sulla scia del successo il ritorno al Nord, questa volta a Milano, con il bistrot Uovodiseppia, dal nome del suo piatto feticcio.

Dopo un forzato rinvio a causa del Covid, nel novembre 2021 ecco finalmente l’apertura, all’interno del neonato Ariosto Social Club, elegante palazzo Liberty nel cuore del capoluogo lombardo che, oltre al ristorante, offre appartamenti di pregio per affitti di breve periodo e centro wellness con palestra e spa, più un concept store firmato da Valeria Benatti. "Amo questa città – commenta Cuttaia – aspettavo solo il momento e il progetto giusto. Ariosto Social Club è uno spazio particolare, innovativo. che racchiude in un unico luogo stile e comfort. Qui ho costruito un’alchimia tra la mia Sicilia e il nord Italia. Alcune ricette, infatti, hanno ispirazioni, tecniche o ingredienti del Settentrione, come il risotto allo zafferano con ragù di triglia e finocchietto che, alla fine, non è altro che un’arancina scomposta".

Nelle mani dello chef la precisione e il rigore del nord incontrano il calore, la passione e le materie prime del sud per realizzare piatti che raccontano la sua identità. La proposta è tuttavia libera da virtuosismi, perché l’obiettivo di Uovodiseppia Milano è ricreare l’atmosfera della cucina di casa. "E’ qui – spiega infatti Cuttaia – che si ritrovano sapienza antica e bellezza, quasi in modo inconsapevole. La cucina è il regno del gusto domestico, della cura amorevole e dell’imperfetta perfezione. Voglio liberare gli ingredienti dalla tecnica per riconsegnare loro amore e rispetto, per restituire al cibo la poesia dei sapori perduti, l’emozione dei ricordi e il calore dei gesti conosciuti". A garanzia della qualità dell’offerta e della fedeltà ai principi enunciati, lo stesso Cuttaia, non solo ‘brand’ del locale ma spesso e volentieri presente in cucina, soprattutto nei periodo di bassa stagione a La Madia.

Uovodiseppia Milano è aperto anche la sera ma è pensato per il pranzo, in particolare con la formula business lunch: due piatti a scelta dal menu (che varia ogni settimana in base alla disponibilità e alla stagionalità della materia prima), un calice di vino, acqua, pane e caffè al costo di 55 euro. La carta dei vini è all’altezza della cucina: molta Sicilia, anche da territori e cantine poco mainstream, senza tuttavia rinunciare ai grandi terroir italiani e francesi (ampia la scelta degli Champagne)

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro