ROBERTA RAMPINI
Cosa Fare

Milano Design Week 2024, a piazza Olivetti sbarca il mercato agro-alimentare di “Linee d’Ombra”

La prima edizione dell’evento, composto da bancarelle e gazebo ombreggianti coinvolge anche workshop e le realtà dell’agroalimentare a km 0 come Cascina Caremma e Birra Love

Progetto Linee d'ombra - Vivere la piazza

Progetto Linee d'ombra - Vivere la piazza

Milano, 12 aprile 2024 – Prima edizione di "Linee d'Ombra – vivere la piazza", un evento di design urbano con mercato e workshop in piazza Adriano Olivetti, area Symbiosis nel Municipio 5 di Milano, dal 19 al 21 aprile 2024.

In occasione del Fuori Salone 2024 Alessandra Mauri e Giuliana Zoppis di Best Up, presentano il loro progetto che si propone di rispondere alla domanda: "Perché ombreggiare è di vitale importanza nelle città odierne?", e lo fanno concretamente scegliendo una piazza a Milano, con un mercato, workshop dal vivo e momenti di convivialità. Il progetto ha il patrocinio del Comune di Milano, del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e Adi Associazione per il Disegno Industriale – Delegazione Lombardia.

"Con Linee d’Ombra presentiamo un modello. Adattarsi al clima che cambia alleviando i sintomi, contrastando le isole di calore nelle aree più esposte, regalando frescura e riparo, contribuendo a contenere CO2 e particelle inquinanti, sono azioni possibili, che in poco tempo possono dare buoni risultati e generare sollievo".

"L’ombra in città non è più un optional, è un mezzo di benessere e sopravvivenza per tutti commentano le ideatrici Alessandra Mauri e Giuliana Zoppis - nasce dal desiderio di proporre nella settimana dedicata al design un evento vicino ai sogni e ai desideri delle persone, dove la natura incontra la comunità, attraverso tre grandi temi: l’ombreggiamento, il mercato e la piazza".

Il mercato

Il mercato agro-alimentare si svolgerà da venerdì 19 a domenica 21 aprile dalle ore 10 alle 20. Composto da bancarelle e gazebo ombreggianti si caratterizza per l’utilizzo di arredi, accessori e complementi adatti a rendere il mercato un esempio inedito di garbo e bellezza, un luogo attrezzato per consentire un’agevole e continua raccolta differenziata dei rifiuti alimentari e dei loro imballaggi-ceste-cassette, con l'uso di contenitori riutilizzabili per la degustazione sul posto di piccoli assaggi.

La gestione del mercato prevede il coinvolgimento di realtà sociali impegnate nel sostegno e inserimento lavorativo di fasce fragili della popolazione e nella produzione biologica. Alla prima edizione espongono, con vendita diretta dei loro prodotti agroalimentari a km zero: Agrivis-Gruppo L’Impronta; azienda agricola e agrituristica Cascina Caremma; Birra Love; Bottega dei Monaci di Chiaravalle con Koinè Cooperativa Sociale e il Consorzio Tutela Grana Padano; La Mescolanza-Impresa sociale; panificio Davide Longoni; Ridi.Bio. Sarà presente in piazza anche LibriSottoCasa di Luca Ambrogio Santini con una selezione di libri sui temi del verde e del paesaggio.

L’incontro con gli studenti

Per favorire un dialogo tra mondo naturale e design, gli studenti del corso di laurea magistrale in progettazione delle aree verdi e del paesaggio dell'Università degli Studi di Genova e dell'Università degli Studi di Milano, in sintonia con il mood della Design Week, presentano, venerdì 19 aprile alle 11, nell’area con il verde ombreggiante della piazza, l'installazione temporanea “Linee d’ombra – shadow lines”, con la supervisione dei professori Fabio Manfredi, Stefano Melli e Ilda Vagge.

Tra gli obiettivi: l’ideazione di sistemi ombreggianti vegetali e artificiali per le aree urbane aperte, piazze e zone in pieno sole, l’analisi di possibili soluzioni di riqualificazione dei banchi da mercato ombreggiati e riconvertiti.

La festa di chiusura di domenica 21 aprile

La prima edizione di "Linee d’Ombra” si chiude domenica 21 aprile dalle 18 alle 22 con una festa per far vivere la piazza a cittadini, studenti, visitatori e appassionati della Design Week.

Atelier Teatro propone una prima parte con sessioni di musica e letture in poesia con "Quell’eco dell’eco - Lettura poetica con musica dal vivo”, in collaborazione con MaMucultura musicale.

A seguire, un repertorio di concerto con danze salentine, che ripercorre le Regioni del nostro meridione così ricco di cultura e tradizioni emozionanti, grazie al viaggio sonoro di “Suoni e canti del Sud - Concerto a ballo” di Le tre sorelle Folkband.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro