LAURA DE BENEDETTI
Cronaca

Vigili del fuoco Lodi: il nuovo comandante provinciale è Francesco Scrima

Questa mattina il passaggio di consegne con Giuseppe Di Maria, che andrà a Savona: è toccato a lui affrontare il periodo del Covid e il deragliamento del Frecciarossa

I comandanti Giuseppe Di Maria e Francesco Scrima

I comandanti Giuseppe Di Maria e Francesco Scrima

Lodi, 17 dicembre 2022 – Francesco Scrima è il nuovo comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Lodi. Questa mattina nella sede il passaggio di consegne col comandante uscente Giuseppe Di Maria. Scrima, 56 anni, vive con la famiglia a Piacenza dove è stato vice comandante provinciale dal 2001. Poi, dopo il corso a Roma, dal gennaio 2020 è diventato dirigente per la Regione Liguria occupandosi della colonna mobile e anche dei rapporti di sicurezza per i rischi di incendio rilevanti.  "So che anche qui ci sono molte imprese di cui diverse a rischio di incendio rilevanti  - ha detto Scrima -. La mia famiglia è di Piacenza per cui spero di restare qui un po' a lungo".

Di Maria: "Covid, prova superata"

Di Maria, invece, che guidava il comando di Lodi da tre anni e mezzo si trasferirà a Savona, più vicino alla famiglia, che abita ad Imperia. Al comando di Lodi ci sono 80 operativi, 13 amministrativi, 6 funzionari oltre al comandante mentre nei distaccamenti volontari di Sant’Angelo e di Casalpusterlengo ci sono rispettivamente 59 persone e una trentina. "Sono stati anni di passione, caratterizzati dal periodo difficile del Covid, ma ci siamo rimboccati le maniche - ha detto Di Maria - noi siamo abituati alle emergenze ma di altro tipo, non sanitarie e con un nemico invisibile che ci colpiva a livello personale: è stata una prova dura ma superata".

2270 interventi in un anno

Il comandante uscente ha anche ricordato le principali sfide affrontate oltre a quella del Covid tra cui, sempre nel febbraio 2020, il deragliamento del Frecciarossa; quindi l’incendio della ditta di smaltimento rifiuti CGM di Codogno, l’incendio della Torre dei Moro di Milano in cui il personale del Comando ha partecipato in supporto alle squadre della metropoli. Gli interventi nell’ultimo anno sono stati 2270, il 12% in più rispetto l’anno precedente, tra cui l’incendio dell'autocisterna trasportante rifiuti farmaceutici in autostrada per il quale il personale intervenuto ha ricevuto un elogio da parte del Prefetto Montella, la grandinata nel mese di luglio, l’incendio del ristorante-pizzeria in Piazza della Vittoria, il ritrovamento della persona scomparsa presso la Stazione di Secugnago.