Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
6 mag 2022

Via l’amianto dagli edifici pubblici

Regione Lombardia erogherà ai Comuni della provincia 541mila euro per rimuovere la fibra cancerogena

6 mag 2022
paola arensi
Cronaca

di Paola Arensi

Regione Lombardia erogherà ai Comuni della provincia di Lodi 541mila euro per rimuovere l’amianto dagli edifici pubblici. Lo ha annunciato Patrizia Baffi, consigliere regionale di Codogno di Fratelli d’Italia, come risultato dell’emendamento da lei presentato: "Sono in arrivo 541mila euro ai Comuni della Provincia di Lodi per la rimozione dell’amianto da edifici pubblici, grazie all’esito del bando che era stato pubblicato a gennaio in attuazione dell’emendamento che avevo presentato in sede di assestamento di bilancio a dicembre 2021, con cui chiedevo 10 milioni da destinarsi alla predisposizione di un nuovo Bando per l’assegnazione dei contributi agli Enti locali per la rimozione di manufatti contenenti amianto da edifici pubblici e la loro sostituzione - chiarisce -. Sono soddisfatta per la tempestività con cui è stata disposta la misura, che porta sul territorio risorse importanti nell’azione di rimozione dell’amianto, dato che spesso gli Enti locali non hanno la possibilità di intervenire direttamente". Nel dettaglio, nella Bassa, a Codogno andranno 78.941,38 euro, a Caselle Landi 174.406,17 euro e a Castelgerundo 94.323,22 euro. A Lodi invece arriveranno doppi fondi, 29.038,57 euro e 164.418,26 euro. Inoltre non è escluso che, in futuro, si aprano nuove possibilità di finanziamento per ulteriori località del territorio.

"Nella graduatoria delle domande ci sono interventi per 220mila euro ritenuti ammissibili, ma attualmente non finanziabili, per mancanza di fondi – conclude Baffi - Si tratta, in questo caso, di istanze dei Comuni di Fombio (86.000 euro), Corno Giovine (50.820,00), Terranova dei Passerini (59.781,81 )e Turano Lodigiano (21.585,11). Sarà mia cura richiedere ulteriori stanziamenti nell’assestamento di bilancio estivo, affinché tutte le domande vengano soddisfatte". Intanto il Comune di Lodi comunica che grazie alle risorse ottenute si interverrà su Villa Igea, al centro del nuovo intervento di bonifica, insieme al deposito dell’ex Atm in zona Fanfani. "Il Comune si è affidato da tempo a una società specializzata per un censimento accurato e il monitoraggio costante sullo stato di conservazione dei manufatti contenenti amianto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?