Colpo di fulmine alle Poste, da colleghi di lavoro a sposi: la storia di Noemi e Giuseppe

I racconti di tre coppie che si sono formate sul lavoro come postini o impegnati nello smistamento. A Pavia, a Lodi o nel Cremonese i futuri sposi hanno subito condiviso l’impegno professionale

Elisa Accardo e Gaetano Zagari di Casalmaggiore

Elisa Accardo e Gaetano Zagari di Casalmaggiore

Se una volta c’erano gli amori nati per corrispondenza, oggi fioriscono le relazioni tra la corrispondenza. Una lettera dopo l’altra, un pacco dopo l’altro, passando tanto tempo insieme si può scoprire che il proprio cuore batte per un collega. È successo a Noemi Piras e Giuseppe Nunziata, due degli oltre 300 portalettere operativi nei 13 centri di distribuzione che servono il Pavese o nel Centro di distribuzione del capoluogo. Quarantun’anni addetta alla produzione interna lei e 40 lui, portarlettere entrambi, lavorano in viale Brambilla dove è sbocciato il loro amore.

Entrambi nelle Poste da più di 15 anni, il colpo di fulmine è scoccato fra i casellari del Centro di distribuzione. Era il 2010 quando è iniziata la loro storia sfociata in matrimonio 6 anni dopo e coronata dalla nascita di tre figli che hanno 10, 8 e 6 anni. "Poste fa da sfondo alla nostra storia – racconta Giuseppe – Ricordo di aver visto Noemi la prima volta mentre “litigava“ con il cavalletto del motorino. Sono rimasto colpito dalla sua tenacia, nonostante la corporatura minuta era riuscita nell’impresa".

Molto più pratica Noemi: "Lavorare nello stesso posto è un vantaggio, arriviamo e torniamo insieme, nel tragitto riusciamo a ritagliarci un po’ di tempo come coppia. Almeno questi viaggi da casa al lavoro e viceversa sono momenti nostri". L’umorismo di Giuseppe ha fatto innamorare Noemi, e lui dopo 14 anni non smette di essere premuroso: "Mi tratta come una principessa e riesce a trovare sempre il modo per farmi sentire speciale". "Noemi – sottolinea Giuseppe – È sempre disponibile con i colleghi, lavora con grande impegno ed è un punto di riferimento. Ma soprattutto è una moglie e una mamma dolcissima".

La freccia di Cupido ha raggiunto anche Angelo Inferrera e Sena Balestrieri, due degli oltre 110 portalettere della provincia di Lodi. Classe ‘83, Angelo lavora al Centro di distribuzione di Lodi Fascetti, Sena a Sant’Angelo Lodigiano. Si sono sposati dal 2009 e hanno due figli di 15 e 8 anni. Il loro nido d’amore è a metà strada tra gli uffici. "È stato un colpo di fulmine – racconta Angelo – Ci siamo trovati bene sin dalla prima uscita, scoprendo interessi comuni". "Sono stata assunta con il mio primo contratto – aggiunge Sena – nell’ufficio dove lavora Angelo. Ed anche se eravamo in due aree diverse, lui mi ha aiutata molto, soprattutto all’inizio. In ufficio però non abbiamo detto quasi a nessuno che eravamo sposati. Per molti è stata una sorpresa".

Galeotto per Elisa Accardo e Gaetano Zagari il Centro di distribuzione di Casalmaggiore, nel Cremonese. Tecnico geometra di 27 anni lei e informatico di 24 lui, entrambi di origine siciliana, si sono incontrati per la prima volta in Lombardia, dove si sono sposati. "Gaetano è un bravo ragazzo –confessa Elisa – Sul lavoro aiuta tutti". "Elisa è gentile e affidabile, con lei posso sempre essere me stesso", risponde Gaetano.