Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Scoperto un bidello falso invalido

Lodi, il 45enne aveva ingannato la commissione dell’Asl presentando certificati medici fai da te

I finanzieri hanno scoperto l’inganno
I finanzieri hanno scoperto l’inganno
I finanzieri hanno scoperto l’inganno

Collaboratore scolastico di 45 anni presenta all’Asl certificati medici fai da te e riesce ad ottenere dall’Inps l’invalidità al 100%: ma viene scoperto e denunciato. L’indagine è stata portata avanti dalla finanza di Lodi, sotto il coordinamento della Procura, diretta da Domenico Chiaro. E dagli accertamenti emergerebbe che l’indagato, oggi accusato di truffa aggravata all’Inps e falsità materiale, abbia percepito indebitamente circa 8.700 euro in oltre due anni, circa 300 euro al mese. Tutto dopo aver ingannato la commissione esaminatrice dell’Asl. Da qui è scattato il sequestro delle somme percepite indebitamente, ma anche della sua auto Mercedes. Il collaboratore scolastico, che risiede nel Lodigiano, era un insospettabile. Ora dovrà difendersi davanti al giudice.

In base a quanto accertato dalla finanza, parte dei certificati erano stati interamente costruiti ad arte e, per un’altra parte, si trattava di certificati redatti regolarmente da medici, ma alterati nei contenuti. Il Nucleo di Polizia economico-finanziaria ha agito in seguito a una segnalazione per poi analizzare un certificato dopo l’altro, arrivando a scoprire tutti quelli contraffatti, in tutto o in parte, attestanti varie patologie. Si contano una decina di certificati medici, sui quali figuravano anche visite ritenute mai effettuate. La patologia segnalata sarebbe inesistente. Paola Arensi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?