Saranno feste di musica. Il Natale s’accende in Provincia

Il 16 si esibisce la Brigata Alpina Tridentina. Novità del 2023 il concerto di Capodanno

Saranno feste di musica. Il Natale s’accende in Provincia

Saranno feste di musica. Il Natale s’accende in Provincia

Particolarmente ricco è il panorama di eventi delle feste di Natale promosso, per il secondo anno consecutivo, dalla Provincia di Lodi. E il palazzo che ospita l’ente apre le porte a visite guidate agli ex Conventi di San Cristoforo e San Domenico le domenicche 10 e 17 dicembre. Negli stessi giorni ci saranno due concerti alle 16.30: il 10 suonerà nel cortile del palazzo il “Trio Pusterla”, la domenica successiva il gruppo vocale “Safe & Sound”, che propone musica pop natalizia e canti gospel. Di grande interesse è sabato 16 con il concerto del Coro della Brigata Alpina Tridentina, il più importante coro di alpini che, simbolicamente, concluderà questi ultimi mesi di stretti rapporti tra la città di Lodi e gli alpini. Dedicati ai 150 anni dalla morte del Manzoni è invece “Come si Canta in cielo, il Natale di Alessandro Manzoni ed altre rime ed Inni sacri”. Trattasi di un concerto per voce recitante e organo a cura di Domenico Sannino che si snocciola con cinque appuntamenti: venerdì 22 il primo a Lodi, al Tempio dell’Incoronata, poi repliche a Mulazzano il 26, Zelo Buon Persico il 29, Casalpusterlengo il 5 gennaio e Castiglione d’Adda il 20 gennaio.

"Con la cultura si fa l’identità di un territorio – ha dichiarato Silvia Giudici, sindaco di Mulazzano – e ci aiuta in questi momenti difficili a trovare comunità e senso natalizio". Novità di quest’anno è invece il concerto di Capodanno: nel pomeriggio del primo giorno del nuovo anno, nel claustro di Palazzo San Cristoforo, esibizione dell’orchestra “Infonote”, diretta da Serafino Tedesi, concerto gratuito in cui è obbligatoria la prenotazione. A seguire brindisi. "La musica e la cultura sono come dei fili conduttori del vivere comune, un filo che va dalla festa di Santa Lucia fino a San Bassiano – ha sottolineato Daniele Saltarelli, consigliere delegato alla cultura della Provincia di Lodi –. Proseguiamo sulla scia del successo e della grande partecipazione dell’anno scorso, siamo molto fieri della proposta ma specialmente orgogliosi degli alpini e del concerto di Capodanno. Contando che il coro degli alpini ha un calendario pieno fino a inizio 2025 non so veramente come abbia fatto la sezione alpini di Lodi ad averli qui".