Maleo, una copertura impermeabile e poi la vecchia discarica diventerà parco

Approvata l’ultima fase della bonifica dell’ex bomba ecologica di 50mial metri quadrati

L'ex discarica in territorio comunale di Maleo

L'ex discarica in territorio comunale di Maleo

Maleo (Lodi) – Da bomba ecologica a innocua collinetta dove collocare un’area ristoro e panchine. La vecchia discarica di 50mila metri quadrati in località Cascina Sessa, in territorio di Maleo, finalmente, ha un orizzonte temporale sul quale ragionare per voltare pagina: è stato infatti approvato il progetto di fattibilità per l’ultima fase della bonifica – durata anni e costata circa sette milioni di euro – e cioè la realizzazione del cosiddetto capping finale e la rinaturalizzazione della montagnola sotto la quale si nascondono tonnellate di rifiuti ormai inertizzate.

Quando l’iter amministrativo sarà concluso, i lavori dovranno essere completati in dieci mesi. L’intervento finale dunque consisterà nella messa in sicurezza del vecchio impianto mediante il completamento della copertura impermeabilizzante, appunto il ‘capping’. L’obiettivo principale è quello di far sì che le acque meteoriche non entrino nel corpo della discarica in quanto, altrimenti, andrebbero ad alimentare il quantitativo di percolato che già si forma naturalmente e il cui livello sarà monitorato. Sarà anche predisposto un sistema di drenaggio e scarico delle acque.

Quando tutta la collinetta sarà ricoperta, si procederà alla fase ultima che prevede la riqualificazione a verde tramite la piantumazione di essenze vegetali e la posa del sistema di irrigazione, opere di arredo come vialetti e percorsi vita, sistemi di illuminazione, panchine, aree ristoro e bagni, recinzioni e cancelli. Per queste ultime opere occorrerà promuovere un bando a parte.