PAOLA ROBERTA ARENSI
Cronaca

Fugge in moto all'alt della polizia locale: fermato, aveva la patente sospesa per alcool

Lodi, il motociclista non avrebbe potuto portare un veicolo oltre i 125 di cilindrata. Scatterà anche una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale

 Gli agenti dell'Unione di polizia locale sono riusciti a raggiungere l'uomo in fuga

Gli agenti dell'Unione di polizia locale sono riusciti a raggiungere l'uomo in fuga

Tavazzano con Villavesco (Lodi), 15 giugno 2024- Fugge all’alt della polizia locale ma, dopo un lungo inseguimento, viene bloccato, “aveva una patente non conforme al mezzo che guidava e gli era stata anche ritirata per guida in stato d’ebbrezza”. Grossi guai per un uomo italiano, di mezza età, residente nel territorio di Tavazzano con Villavesco. Nel pomeriggio del 15 giugno 2024, alle 16, una pattuglia dell’Unione di polizia locale nord Lodigiano ha dato l’alt al suo motociclo. Si procedeva per un normale controllo di polizia stradale. Ma il conducente, alla vista degli agenti, prima ha rallentato, poi ha accelerato e infine si è dato alla fuga in centro abitato, nella zona della chiesa di Tavazzano, non curante di persone e attraversamenti pedonali.

Gli uomini dell’Unione hanno cercato di seguire questa persona che, nel frattempo, ha provato a dileguarsi. E lo ha fatto anche attraverso la via Emilia e la strada provinciale 140 per Lodi Vecchio. E proprio perché si stava dirigendo oltre il paese, la pattuglia ha chiesto la collaborazione dei carabinieri di Lodi Vecchio, prontamente intervenuti in supporto. Alla fine il motociclista ha imboccato contromano via Villagio Stei a Tavazzano con Villavesco ma, in fondo, ha trovato di nuovo gli agenti, per poi essere bloccato dai militari.

La collaborazione tra forze di polizia ha quindi permesso la sua identificazione. Il veicolo risultava intestato a un parente senza patente idonea. Il patentino a disposizione del conducente non era invece idoneo a guidare i motocicli, che partono da 125 di cilindrata e inoltre gli era stato ritirato per guida in stato d’ebbrezza.

Quindi all’uomo sono state contestate una serie di infrazioni e sarà denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Questo perché, con più azioni, non ha consentito agli agenti di portare avanti il servizio di cui sono incaricati. Gli sono stati contestati: guida con patente sospesa e non conforme al veicolo condotto, violazioni per guida pericolosa in centro abitato, aver imboccato una strada contromano, non essersi fermato al all’alt.