Dopanti e anabolizzanti in palestre a Lodi
Dopanti e anabolizzanti in palestre a Lodi

Lodi - Nove persone sono state denunciate dalla Guradia di Finanza perché coinvolte nella somministrazione illecita di farmaci e sostanze dopanti per bodybuilder. I militari hanno notato su internet un personal trainer che, nonostante non fosse dietista, dietologo o nutrizionista, dispensava piani alimentari e diete a bodybuilder agonisti.

Da qui sono iniziate indagini che hanno portato a evidenziare condotte illegali di persone dedite al commercio di sostanze dopanti-anabolizzanti. Tra loro sia lo stesso personal trainer sia un farmacista della provincia di Lodi che permetteva, senza limiti e per finalità criminali, hanno spiegato i finanzieri, l'approvvigionamento di farmaci in assenza di ricetta medica, quindi rifornendo atleti nel mondo del bodybuilding e delle palestre anche di steroidi anabolizzanti compresi il testosterone, il nandrolone e la somatropina GH mentre i clienti, desiderosi di diventare muscolosi in poco tempo aumentavano sempre di più.

Le accuse contestate ai denunciati sono di utilizzo e somministrazione di farmaci o altre sostanze al fine di alterare le prestazioni agonistiche degli atleti, esercizio abusivo della professione medica, ricettazione e somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica. In seguito a perquisizioni sono state sequestrate oltre 470 pastiglie e fiale contenenti sostante dopanti e anabolizzanti ma anche 6 grammi e hashish e 5 grammi di marijuana per cui i detentori sono stati anche segnalati quali assuntori di stupefacenti alla Prefettura.