Caldaia a gas accesa in centro. Scatta flash mob

Flash mob di protesta stamattina alle 12 di Legambiente nei pressi della caldaia a gas da 20 megawatt realizzata nel...

Caldaia a gas accesa in centro. Scatta  flash mob
Caldaia a gas accesa in centro. Scatta flash mob

Flash mob di protesta stamattina alle 12 di Legambiente nei pressi della caldaia a gas da 20 megawatt realizzata nel posteggio vicino al tribunale. Gli ambientalisti sono contrari all’impianto, in funzione da dicembre, lo ritengono "una caldaia come quelle di una volta, a basso rendimento, che sarebbe vietata se installata in un complesso condominiale". Legambiente critica anche il cosiddetto “greenwashing“ del gestore A2A. "La società ha speso 200 mila euro per piantare rampicanti e cambiare il colore delle ciminiere", ma si tratta comunque di un "ferrovecchio, una caldaia nata già obsoleta, che pagheranno i lodigiani con la tariffa del riscaldamento per anni. Con il flash mob chiediamo ad A2A di smetterla di prenderci in giro e iniziare subito a convertire davvero i servizi energetici a Lodi dal fossile al rinnovabile".