Banda di baby rapinatrici. Anziane gettate a terra per rubare i borsellini

Due gli episodi simili compiuti da tre ragazzine tra i 12 e i 15 anni. Le vittime nella caduta hanno riportato delle ferite medicate in ospedale.

Banda di baby rapinatrici. Anziane gettate a terra per rubare i borsellini

Banda di baby rapinatrici. Anziane gettate a terra per rubare i borsellini

Due anziane rimaste ferite, in altrettanti borseggi falliti e terminati in aggressioni. Tentate rapine messe a segno probabilmente dalla stessa banda di ragazzine, descritte come giovanissime, tra i 12 e i 15 anni, forse di etnia Sinti. Entrambi gli episodi sono avvenuti in pieno giorno e in due diversi punti del centro storico di Pavia.

Il più recente, di alcuni giorni fa, verso mezzogiorno, in via Palestro, traversa di corso Cavour parallela a viale Cesare Battisti. Il precedente, che risale a un paio di settimane prima, in piazza Petrarca, dove ogni mattina c’è il mercato cittadino, più esteso il mercoledì e il sabato.

In quell’occasione la pensionata è stata presa di mira nel piazzale, circondata dalle ragazzine che, dopo aver tentato di borseggiarla, l’hanno spintonata e fatta cadere, lasciandola a terra e fuggendo a mani vuote, dileguandosi nelle vie limitrofe prima di poter essere intercettate.

Modalità del tutto simili al successivo colpo in via Palestro. Lì, la donna di 84 anni è stata presa di mira mentre stava rincasando, a ridosso dell’androne del palazzo in cui abita, proprio mentre è stata vista aprire la borsetta per prendere le chiavi.

Approfittando del momento, una delle ragazzine l’ha avvicinata da dietro, facendola voltare chiedendole una banale informazione sul nome della via. Solo un pretesto per distrarla, mentre la complice arrivava dall’altra parte e cercava di infilare la mano nella borsa dell’anziana per rubarle il portafogli, seguendo un copione pare ben collaudato. Ma la donna s’è accorta che stavano cercando di derubarla e ha avuto la reazione istintiva di ritrarre la borsetta a sé, impedendo così alla giovane ladra di mettere a segno il furto.

A quel punto l’84enne s’è trovata accerchiata dalle tre ragazzine, che anche in quest’occasione, fallito il borseggio, hanno tramutato il reato in rapina, rimasta tentata. Spintonata e caduta a terra, l’anziana si è infatti ferita al volto, poi soccorsa e portata in ospedale, dov’è stata medicata per lesioni giudicate guaribili con 15 giorni di prognosi. Pur cadendo a terra, la vittima dell’aggressione s’è tenuta ben stretta la borsetta e le tre ragazzine sono quindi fuggite a mani vuote. Sui due episodi indaga la polizia, con il sospetto che le responsabili possano essere le stesse.