Abuso edilizio. Denunciato il sindaco

TRESCORE CREMASCO Un abuso edilizio al centro sportivo comunale. Si tratta del portichetto di 50 metri quadri in zona spogliatoi...

Abuso edilizio. Denunciato il sindaco
Abuso edilizio. Denunciato il sindaco

Un abuso edilizio al centro sportivo comunale. Si tratta del portichetto di 50 metri quadri in zona spogliatoi del campo da calcio fatto costruire dal Comune nell’ambito delle opere di miglioramento del complesso. Lo si legge nel “Rapporto mensile relativo agli immobili e alle opere realizzati abusivamente“ pubblicato all’Albo pretorio comunale dove si indicano anche i responsabili dell’abuso: il sindaco Angelo Barbati in qualità di responsabile del settore Lavori pubblici del Comune; il responsabile unico del procedimento; il progettista; l’impresa esecutrice. A segnalare l’anomalia è stata Cristina Mandelli (nella foto) capogruppo della minoranza consiliare di Trescore Futuro.

"Me ne sono accorta – racconta – guardando le tavole del progetto: il portico è stato costruito in una zona fuori dal centro abitato dove vige, secondo il Pgt, una fascia di trenta metri di inedificabilità per il rispetto della sede stradale. Ho segnalato l’anomalia al segretario comunale Massimiliano Alesio, che ha delegato l’Ufficio tecnico e la Polizia locale a eseguire gli accertamenti da cui è emerso l’abuso". La rilevazione è stata trasmessa alla Procura, al presidente della Provincia e, tramite la Prefettura, al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Cristina Mandelli ha anche depositato in Procura un esposto contro il sindaco Angelo Barbati alla Corte dei conti e all’Anac (Autorità nazionale anti-corruzione).

Il primo cittadino si dice tranquillo: "Mi risulta che tutto sia nelle regole in quanto il progetto del portichetto è stato presentato prima dell’entrata in vigore delle norme del Pgt. Figuriamoci se un sindaco può avere interesse a commettere un abuso edilizio".

P.G.R.