Rinforzi al comando provinciale. Arrivano 80 nuovi carabinieri

VARESE Sono già operativi presso le stazioni del territorio, con una presenza che rappresenterà un valido aiuto fin dal periodo natalizio....

Rinforzi al comando provinciale. Arrivano 80 nuovi carabinieri
Rinforzi al comando provinciale. Arrivano 80 nuovi carabinieri

Sono già operativi presso le stazioni del territorio, con una presenza che rappresenterà un valido aiuto fin dal periodo natalizio. Rinforzi importanti per il comando provinciale dei Carabinieri, che accoglie 80 nuovi arrivi tra uomini e donne. Una rappresentanza di loro, circa una ventina, ha ricevuto il benvenuto ufficiale con una breve cerimonia nella caserma di via Saffi a cui hanno partecipato anche le autorità. Insieme al comandante provinciale, il colonnello Marco Gagliardo, e agli ufficiali del comando provinciale, erano presenti il prefetto di Varese Salvatore Pasquariello e alcuni sindaci, tra cui anche Davide Galimberti. Il prefetto ha salutato tutti i militari presenti e ha ringraziato l’Arma di Varese per l’impegno profuso ed i risultati conseguiti, augurando quindi ai giovani Carabinieri un proficuo lavoro e sottolineando infine l’importanza della loro funzione: prevenire e reprimere la commissione dei reati per la sicurezza del cittadino. I nuovi arrivati hanno frequentato il 141° e il 142° corso formativo della Scuola Allievi Carabinieri. Andranno a rinforzare diverse stazioni della provincia: Varese, Gavirate, Besozzo, Malnate, Arcisate, Porto Ceresio, Luino, Laveno Mombello, Dumenza, Marchirolo, Ponte Tresa, Cuvio, Busto Arsizio, Cassano Magnago, Castellanza, Fagnano Olona, Lonate Pozzolo, Ternate, Gallarate, Somma Lombardo, Angera, Saronno, Gorla Minore, Tradate, Carnago, Uboldo, Caronno Pertusella, Cislago e Castiglione Olona. "Una manifestazione di attenzione del comando generale e del comando di legione nei confronti della provincia di Varese - ha commentato il comandante Gagliardo - che ci permetteranno di essere più incisivi nell’azione di prevenzione e anche sotto il profilo della repressione". L.C.