Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

La Croce di nuovo in basilica: "Il Palio abbia inizio"

La traslazione dalla Flora a San Magno ha aperto ufficialmente le celebrazioni

Alle 18.30, puntuale e al suono dei tamburi e delle chiarine, la croce di Ariberto da Intimiano è partita in corteo dalla contrada La Flora, direzione San Magno: qui la croce, simbolo del Palio, resterà in attesa di essere consegnata ufficialmente, sabato 4 giugno, alla contrada che avrà vinto l’edizione 2022 del Palio.

Ad attendere la reggenza della contrada Sovrana La Flora e tutta la delegazione dai colori rosso e blu, c’erano le altre sette contrade, nonché tutte le autorità del mondo del Palio. Proprio in occasione della traslazione, infatti, per tradizione il supremo magistrato - cioè il sindaco, Lorenzo Radice - emette il Bando del Palio insieme agli altri magistrati: il gran maestro del collegio dei capitani, Raffaele Bonito, il presidente della Famiglia Legnanese Gianfranco Bononi e il cavaliere del Carroccio Riccardo Ciapparelli.

Cori e canti hanno aperto la celebrazione come ogni anno: all’arrivo della croce, alle 19.30, piazza San Magno era un tripudio di suoni e colori. Con l’ingresso delle reggenze in chiesa, accompagnato dall’inconfondibile voce di Andrea Muroni, e la riconsegna della croce, il Palio ha ufficialmente inizio.

Camilla Garavaglia

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?