“I politici pro vaccini assassinano i bambini”, imbrattata sede Pd a Legnano

Via Bramante, la scritta porta la firma del gruppo No Vax "ViVi". Indaga la Polizia. Il partito democratico chiama a raccolta iscritti e cittadini per riverniciare il muro

I muri della sede del Pd di Legnano imbrattati durante la notte

I muri della sede del Pd di Legnano imbrattati durante la notte

Legnano (Milano), 8 marzo 2024 – “I politici pro vaccini assassinano i bambini”, oppure “Pd nazisti traditori del popolo”, con la firma del gruppo No Vax "ViVi": nella mattina della festa della donna gli iscritti del Partito democratico di Legnano si sono risvegliati con la sede di via Bramante completamente ricoperta di scritte tracciate dai vandali sui muri con vernice spray rossa.

“Un gesto ignobile che rimanda a vecchie tragiche stagioni in cui la politica viene sostituita dalla violenza fisica e verbale –  hanno commentato i portavoce del pd locale – . Una violenza alla nostra comunità e a tutta la città. Condanniamo con tutta la forza possibile questo atto vile e il suo messaggio di morte. Sosteniamo che la sicurezza delle nostre comunità passi dal rigettare metodi e messaggi intrisi di violenza. Crediamo che solo un'azione governativa che rinneghi la violenza possa portare sicurezza nelle nostre comunità”.

Da qui a spostare poi l’obiettivo sul fronte politico, a quanto pare, la strada è breve: “Purtroppo dobbiamo osservare che in questo periodo l'azione del Governo è apparsa incerta, confusa e lesiva a volte dei diritti dei cittadini, mettendo le forze dell’ordine, a cui va tutto il nostro sostegno, e i cittadini in uno stato di agitazione, paura e confusione – si legge ancora nella nota del Partito democratico –. Sarà ora la polizia, come da prassi, a fare tutti gli accertamenti del caso. Ci auguriamo che presto i colpevoli di questo miserabile gesto, vengano individuati e condannati”. Ad indagare sul caso saranno gli uomini della Polizia di Stato, che attendono anche la denuncia formale: per il momento sono stati effettuati anche rilievi con la Scientifica, ma non sono presenti impianti di videosorveglianza.

Intanto il Pd ha deciso di trasformare la “riverniciatura” dei muri in una manifestazione pubblica: “In segno di protesta il Partito Democratico chiama a raccolta i propri iscritti e simpatizzanti, tutta la cittadinanza e le forze politiche democratiche sabato 9 marzo ore 15 presso la propria sede di via Bramante 49. In quella occasione si provvederà anche a ripristinare le pareti vergognosamente imbrattate”.