I “cantieri“ per i giovani. Dal fitness ai Cosplay: "Così li coinvolgiamo"

Al via il progetto Ba Trainspotting tra Busto Arsizio, Marnate e Fagnano Olona. I laboratori gratuiti serviranno a dare sostegno nella crescita quotidiana.

I “cantieri“ per i giovani. Dal fitness ai Cosplay: "Così li coinvolgiamo"

Daniela Cinzia Cerana assessore alle Politiche giovanili di Busto Arsizio che ha ottenuto un finanziamento regionale

Entra nel vivo il progetto Ba Trainspotting, che ha l’ obiettivo di offrire sostegno e opportunità di crescita ai giovani, in particolare a coloro che si trovano in situazione di marginalità e fragilità. Il progetto, presentato l’altro giorno dall’assessore alle Politiche giovanili Daniela Cinzia Cerana e dai rappresentanti della rete di enti e associazioni che partecipano, ha ottenuto un finanziamento con il bando “La Lombardia per i Giovani” e vede tra i partner i comuni di Marnate e Fagnano Olona, oltre alle cooperative Exodus, Davide onlus, Elaborando, Centro terapia dell’adolescenza e Totem.

Il progetto si propone di affrontare i problemi che coinvolgono i ragazzi nel contesto in cui vivono - famiglia, gruppo amici, quartiere, città - per offrire loro opportunità e alternative di vita, rivolte al percorso scolastico o lavorativo.

Tra le prime attività, partiranno due “cantieri”, laboratori con cadenza settimanale, gratuiti: il primo coinvolgerà i ragazzi sui Cosplay, dall’ideazione alla creazione del proprio personaggio, il secondo sul rinforzo del corpo e del modo di pensarsi con attività di fitness guidata da esperti trainer.

"Eventi fatti dai ragazzi per i ragazzi e comunicati dai ragazzi ai ragazzi", ha spiegato Daniela Cerana. I primi a partire a Busto, con Elaborando, sono Fit your way, per rinforzare il corpo e la mente, e Cosplay, per ideare e creare i costumi (ogni mercoledì dalle 16.30 alle 18.30 in via Pozzi). Ci sarà anche Exodus a Busto per intercettare i ragazzi e organizzare un evento di musica rap, mentre la cooperativa Davide ha “avviato” un’agenzia comunicativa con dieci ragazzi del Verri e dell’Enaip per supportare con filmati e interviste su Instagram la comunicazione delle iniziative. Infine a Marnate c’è il laboratorio di cinema della cooperativa Totem che si ritrova ogni venerdì, a Fagnano Olona è attivo Verde potenziale con il progetto Young revolution.

In primavera in città il progetto proporrà altri momenti di aggregazione più visibili all’esterno, nei quartieri. Ha sottolineato l’assessore Cerana: "Si sta cercando di fare rete per raggiungere un effetto benefico complessivo su tutto il bacino d’utenza di Busto. Molti dei ragazzi di Fagnano e Marnate vengono a scuola a Busto e le istituzioni dei vari comuni devono collaborare in modo da non lasciarli a loro stessi nella quotidianità".Red.Va.