Castano Primo, ancora vandalismi: rubati e bruciati i libri nelle cassette di scambio

La rabbia del sindaco Giuseppe Pignatiello "Sono senza parole, che senso ha un gesto del genere?”

La pagine dei libri strappate e bruciate per strada
La pagine dei libri strappate e bruciate per strada

Castano Primo (Milano) - Ancora vandalismi a Castano Primo. Questa volta ignoti hanno visto bene di sottrarre alcuni libri dalla cassette dello scambio poste sul territorio comunale, di strappare le pagine e di bruciarle per strada.

Un episodio che ha fatto andare su tutte le furie il sindaco di Castano Giuseppe Pignatiello: "Sono senza parole: prendere un libro nella casetta dei libri strapparlo e poi bruciarlo, ma che senso ha tutto questo? Come al solito la nostra polizia locale si è già messa al lavoro quindi vi conviene presentarvi e chiedere scusa sarebbe un primo passo verso la maturità. Spero tanto che avrete il coraggio e l’intelligenza di ascoltare il mio invito. Se qualcuno avesse visto qualcosa non esiti a contattare i nostri agenti. Facciamo comunità, educhiamo i nostri giovani e insegniamogli ad amare davvero la nostra città".

Un episodio simile era accaduto anche a Mesero. Sistemata la casettina, in un secondo momento avevano rotto i vetri.