Paura a Legnano, 27enne si aggira in città armato di un grosso coltello: “Sono cuoco, lo porto per difesa personale”

Via Gaeta, l’uomo è stato notato nella zona della stazione. La polizia, intervenuta sul posto in seguito all’allarme dei residenti, lo ha identificato e denunciato

Polizia

Polizia

Legnano (Milano), 13 gennaio 2024 – Si aggirava nella zona della stazione brandendo un coltello di grandi dimensioni: fermato dagli agenti della Polizia di Stato ha detto di portarlo per “difesa personale” ma questo non gli ha evitato la denuncia. L’episodio è avvenuto questa settimana in via Gaeta: impegnati in un servizio ci controllo del territorio, gli agenti si sono portati nella zona della stazione cittadina dopo che alla centrale operativa è giunta la segnalazione di un cittadino che si aggirava armato nel quartiere.

Gli agenti sono subito arrivati sul posto e hanno fermato un 27enne, originario del Bangladesh, senza precedenti. L'uomo, regolare sul territorio nazionale, ha provato a giustificarsi prima sostenendo che il coltello da cucina altro non era se non uno strumento di lavoro collegato alla sua professione di cuoco per poi dichiarare di portarlo con sé per motivi di "difesa personale". Raccolte queste dichiarazioni, è scattata la denuncia in stato di libertà per il porto del coltello e l’uomo è stato anche sanzionato amministrativamente in quanto trovato in possesso di una piccola quantità di hashish.

Nel corso dello stesso servizio straordinario di controllo del territorio, realizzato a cura di personale del Commissariato unitamente ad equipaggi di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, sono state controllate in tutto 64 persone - di cui 10 con precedenti penali - e 22 autoveicoli. Sono stati effettuati anche controlli mirati, da parte di personale della squadra amministrativa, in esercizi pubblici di via Sabotino e in Corso Sempione