CHRISTIAN SORMANI
Cronaca

Addio “furbetti“ dei rifiuti. Telecamere investigative per controllare i boschi

Parabiago, la Polizia locale ha elevato ventidue sanzioni dall’inizio dell’anno. A Nerviano gli autori degli abbandoni sono stati individuati grazie ai video.

Addio “furbetti“ dei rifiuti. Telecamere investigative per controllare i boschi

Addio “furbetti“ dei rifiuti. Telecamere investigative per controllare i boschi

Proseguono i controlli sul territorio: fermati e denunciati alcuni cittadini per abbandono di rifiuti e sono ormai 22 casi dall’inizio dell’anno. Durante uno dei consueti controlli del territorio, una pattuglia della Polizia Locale di Parabiago ha individuato e fermato, nei giorni scorsi, un autocarro stracarico di rifiuti urbani e speciali, di natura non pericolosa. Il conducente del mezzo, un italiano di 41 anni residente in zona, recidivo e già noto alle forze di polizia, è stato fermato dagli operatori. Durante il controllo non è riuscito a dimostrare il possesso dei formulari di identificazione dei rifiuti ed il mezzo utilizzato per il trasporto dei rifiuti è risultato non essere iscritto all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. Il conducente dell’autocarro è stato, quindi, denunciato all’autorità giudiziaria ed il veicolo è stato sequestrato. Solo due settimane fa la Polizia Locale aveva denunciato altri due cittadini, entrambi di nazionalità straniera, per abbandono incontrollato di rifiuti su suolo pubblico.

A questi si aggiungono ulteriori denunce per reati di abbandono, deposito incontrollato e trasporto di rifiuti effettuate durante i controlli di Polizia Ambientale nei mesi scorsi. Dal gennaio 2024 a oggi sono, infatti, ben 22 le denunce di questo tipo effettuate dal comando di Polizia Locale e si tratta per la maggior parte dei casi, di persone non residenti sul territorio di Parabiago.

"Occorre tenere conto dell’importanza di queste azioni preventive messe in atto dalla Polizia Locale della città: individuare, fermare e denunciare chi abbandona rifiuti sul territorio, non solo crea un deterrente per altri malintenzionati a violare le regole di convivenza e rispetto ambientale, soprattutto evita il degrado pubblico e costi onerosi di smaltimento rifiuti a carico della collettività", ha spiegato il comandante. In zona visti i continui abbandoni di rifiuti, anche in altri paesi la polizia locale ha intensificato i controlli tramite l’utilizzo di telecamere investigative di ultima generazione. A Nerviano, particolare attenzione è stata prestata agli abbandoni di rifiuti in via Fratelli Bandiera e in via Quarto dove sono state posizionate alcune telecamere investigative in grado di riprendere visi e targhe anche a oltre 30 metri di distanza. Grazie ai filmati estrapolati nei giorni scorsi sono stati identificati gli autori degli abbandoni.