DANIELE DE SALVO
Cronaca

Oggiono, dopo tre giorni di agonia è morto Luciano Beretta. Era stato colpito al collo da un tubo in azienda

Il decesso del 56enne che abitava a Missaglia è stato comunicato proprio nella giornata in cui si ricordano le vittime degli incidenti sul lavoro

Luciano Beretta

Luciano Beretta

Oggiono (Lecco), 8 ottobre 2023 – Un operaio è morto dopo tre giorni, dopo essere rimasto vittima di un infortunio sul lavoro in un'azienda di Oggiono.

Luciano Beretta, aveva 56 anni ed era presidente dell'Associazione Pescatori di Missaglia, dove abitava. Era ricoverato in ospedale a Lecco. È morto durante la la 73esima Giornata nazionale per le Vittime degli incidenti sul lavoro. La notizia è stata comunicata proprio durante le celebrazioni ufficiali della ricorrenza.

Giovedì, durante il suo turno, Luciano ha inserito in un macchinario ad alta pressione una sonda, che, proprio a causa dell'alta pressione, è stata sparata come un proiettile che lo ha colpito dritto al collo. Oltre a subire la frattura della colonna vertebrale ha riportato danni alla carotide. È stato soccorso dai sanitari di Areu con i volontari della Croce verde di Bosisio Parini e i soccorritori dell'eliambulanza di Como. Una volta trasferito in ospedale è stato sottoposto a un intervento chirurgico, ma questa mattina è morto. Per stabilire l’esatta causa dell’incidente sono in corso indagini da parte dei carabinieri e degli ispettori di Ats della Brianza.