Mandello, malore durante l'immersione nel lago di Como: grave un sub milanese

Il sommozzatore, che ha 62 anni, è stato recuperato in extremis: si trovava in arresto cardiocircolatorio

Alcuni soccorritori sulla riva del lago di Como a Mandello (Foto d'archivio)

Alcuni soccorritori sulla riva del lago di Como a Mandello (Foto d'archivio)

Mandello del Lario (Lecco), 9 marzo 2024 – Un sub di 62 anni è stato soccorso in extremis nel lago di Como. Ancora una volta il teatro dell’episodio è al largo del Moregallo, sponda occidentale di Mandello del Lario, dove solo domenica scorsa è morta una sommozzatrice che aveva 62 anni.

Il sub probabilmente ha accusato un malore mentre era in acqua oppure ha riscontrato un problema durante l'immersione: quanto sia accaduto non è al momento ancora chiaro. A lanciare l'allarme sono stati altri sommozzatori.

Il 62enne, residente in provincia di Milano, è stato trascinato a riva, poi lo hanno soccorso i sanitari di Areu con i volontari della Croce rossa di Valmadrera. Era esanime, in stato di arresto cardiorespiratorio. Dopo essere stato rianimato, è stato trasferito d'urgenza in ospedale, all'Alessandro Manzoni di Lecco, dove è stato ricoverato in prognosi riservata. Poche ore dopo è giunta la notizia del decesso.