Filippo Monti al lavoro su una moto alla Millepercento
Filippo Monti al lavoro su una moto alla Millepercento

Coccolatela prima di partire per le vacanze, soddisfate ogni sua necessità e non vi tradirà assicurandovi giornate speciali come solo una motocicletta può. E poi, diciamoci la verità, curare la propria belva, regala  a noi maniaci del motore anche un gran piacere. Una moto in ordine, come sanno i mototuristi, è fondamentale per una vacanza perfetta. E quindi prima di partire è necessario eseguire una serie di controlli meccanici e verifiche. Soprattutto se siete neofiti, farsi un bel promemoria su cosa fare da spuntare mano a mano che si effettuano  è perfetto per evitare che nello stress degli ultimi giorni qualcosa ci sfugga.

Per qualche consiglio ci siamo rivolti a Filippo Monti, mago dei motori e motociclista doc, capofficina della storica concessionaria e officina Millepercento di Verano Brianza. “Sicurezza, sicurezza e ancora sicurezza. In moto è la Regola, con la maiuscola : tutti i giorni ma a maggior ragione duramte una vacanza magari lunga”. E quindi? “Mai partire senza controllare impianto frenante e gomme. Debbono essere in perfetto stato. In caso di dubbio portate la moto dal meccanico e sostituite le parti usurate. Sono soldi spesi bene che possono salvarvi la vita. Il resto si aggiusta... anche se soprattutto in vacanza non è mai piacevole neppure il guasto più banale. Perciò meglio prevenire”. Gomme e freni in primis dunque ma anche un controllo delle altre componenti, e piccole manutenzioni. Ecco i consigli di Filippo e del suo staff.

 

Check up in officina

Lo staff MillepercentoUn passaggio dal meccanico di fiducia è consigliato. Vista la stagione e le tante richieste, consiglia Filippo Monti e il suo staff,  meglio prenotare con anticipo. Un controllo generale della meccanica, della sicurezza, dei liquidi e magari rabbocco o cambio di olio e filtro e pulizia di quello dell'aria. Calcolate anche tra quanti chilometri e quando avete fatto l'ultimo tagliando: se manca poco alla scadenza e avete in previsione un lungo viaggio meglio anticipare.

 

Impianto freni

Anzitutto controllate lo stato di usura delle pastiglie dei freni. Se sono consumate oltre la metà vanno cambiate subito ma è meglio tenersi a un margine un po' superiore. Guardate i dischi che non debbono presentare rigature visibili o imperfezioni sensibili al tatto. Dell'olio freni controllate il livello che non sia sotto al minimo. Poi banalmente assicuratevi che la leva e il pedale siano scorrevoli e reattivi. Se la moto e dotata di leve regolabili scegliete il click che vi fa sentire più comodi e sicuri.

Pneumatici

Controllo della pressioneIl controllo riguarda ovviamente lo stato di usura del battistrada che non dovrebbe mai essere inferiore ai1,6/2 millimetri. Da verificare anche che  il livello e lo stato di consumo sia il più possibile omogeneo. Infine la pressione: qui dovete consultare il manuale o le specifiche tecniche della gomma. Generalmente è indicato un valore minimo e uno massimo ma con moto a pieno carico è meglio stare sul livello maggiore previsto. Una aderenza non perfetta renderà insicuro e a rischio il vostro viaggio magari con la probabilità di dover affrontare diverse condizioni d'asfalto e meteo.

Luci

Ovviamente abbaglianti, anabaglianti, luci posteriori e targa debbono funzionare come quelle del freno sia anteriore che posteriore. Provate le frecce compreso il funzionamento del tasto di emergenza che le inserisce tutte e quattro

 Catena e cardano

Catena, pignone e corona richiedono una manutenzione continua e prima di partire bisogna controllare il loro stato di usura Da verificare anche la corretta tensione della catena. Il valore di oscillazione lo si trova nel manuale d'uso. Se tutto è ok occorre fare una accurata pulizia e lubrificazione, utilizzando prodotti specifici. L'ideale sarebbe portarsi in viaggio anche il kit e lubrificare all'occorrenza . Per la trasmissione a cardano basta il controllo dell'olio e seguire quanto previsto dal manuale di istruzione della moto.

Livello dei liquidi

Per le moto raffreddate a liquido va controllato il livello del refrigerante e se datato, due o più anni non sarebbe male sostituirlo. Manicotti e tubi del circuito di raffreddamento non debbono avere crepe, screpolature o peggio piccole perdite. I controlli dei livelli vanno fatti anche per olio motore e liquido freni . L'olio motore non deve essere sotto il minimo, non essere scuro e non dovrebbe avere più di 10.000 chilometri. Se serve rabboccate o sostituitelo insieme al filtro

Impianto elettrico

Controllo della batteriaAnche se finora la moto si è sempre accesa al primo colpo, con un tester potete capire lo stato reale della vostra batteria. Se i valori non corrispondo con quelli previsti nel manuale è fondamentale capire il problema ed eventualmente sostituire la batteria. Restare a piedi non è mai piacevole...

Serraggio viti e altri piccoli controlli

Controllate che tutte le viti e i dadi siano stretti al punto giusto, che gli specchi siano fissi ma ovviamente regolabili. Anche i cavi dei fili di freni e frizione meritano un'occhiata. L'importante e che non presentino sfilacciature. Un occhio alla forcella che non abbia trafilature e agli ammortizzatori. Molte moto moderne dispongono di vari settaggi a seconda del carico, basta consultare il libretto d'uso
 Documenti 

Tessera sanitaria e carta d'indentità. Controllate la scadenza della patente e se andate all'estero verificate che sia valida per il tipo di moto che avete. In regola con la revisione? Assicurazione rinnovata? Carta verde presente insieme ai documenti di circolazione della moto? Eventuali certificati di omologazione, se avete un po' cambiato soprattutto gli scarichi, presenti? In tempi di Covid sosprattuttto se andate all'estero non dimenticate il green pass. Consiglio scattate foto o fate pdf da conservare nel telefono. Giubbotto catarifrangente o bretelle, kit di primo intervento e per chi va all'estero controllate sui siti specializzati che non siano previste regole particolari. Il libretto d'uso se possibile scaricatelo altrimenti portatelo con voi. Ovviamente chiavi di riserva di moto, borse, eventuali antifurti meccanici (telecomando per quelli elettronici più, per chi lo prevede, spinotto per disinserirlo) .  Se avete un navigatore aggiornate le mappe e ricodatevi il suo caricatore

Sempre con voi

Controlli fatti? E allora: buona stradaCon le moto moderne è quasi impossibile, se non per super esperti, compiere interventi importanti sulla strada. Quindi basta il kit ferri in dotazione magari integrato con qualche chiave. Indispensabile in caso di piccoli incidenti un nastro adesivo americano extraforte, delle fascette di più misure e fil di ferro. Kit o la bomboletta in caso di forature per permettervi di raggiungere il gommista più vicino.

 

Lista controllata? Tutto fatto? Che l'estate vi regali la curva perfetta!