V.B.D.
Cronaca

Costacurta e Colombari, insieme da 27 anni: l’amore, i tradimenti, le preoccupazioni per il figlio

Il primo bacio nel 1996, poi il matrimonio nel 2004. Le tappe di una love story da copertina, con qualche momento di crisi

Martina Colombari, Billy Costacurta e il figlio Achille

Martina Colombari, Billy Costacurta e il figlio Achille

Milano – C’è stato un tempo in cui la preoccupazione maggiore di Martina Colombari e Alessandro Costacurta era la diffidenza delle mogli degli altri calciatori, le wags, nei confronti dell’ex Miss Italia, che si stava fidanzando con Billy dopo la fresca separazione con l’allora moglie Floriana Lainati. “Mi vedevano come quella che aveva rubato il marito a un’altra e non mi parlavano. Ci rimanevo male”, ha raccontato lei in una recente intervista al Corriere della Sera nella quale ha ripercorso gli inizi della loro love story. Decisamente un’altra èra a confronto delle preoccupazioni che in questi giorni sta dando loro il figlio Achille, 18 anni, denunciato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale dopo una notte di follia e l’aggressione a un vigile. 

Era il 1996, Martina Colombari (che aveva appena 21 anni) e Costacurta (che ne aveva 30) erano all’apice delle loro carriere e, mettendosi insieme, divennero il non plus ultra delle coppie glamour. Da allora non si sono mai lasciati. O quasi, perché come tutte le coppie hanno vissuto i loro momenti di buio e sono arrivati pure dei tradimenti. Ma andiamo con ordine.

L’inizio della storia d’amore

Billy e Martina hanno festeggiato a marzo 27 anni di relazione. Nel ‘96 lei aveva appena 21 anni, aveva vinto la corona di più bella d’Italia cinque anni prima a soli 16 anni ed era diventata subito la fidanzata di Alberto Tomba, che di Miss Italia era stato giudice, folgorato da Martina sulla via dell’incoronazione. Nel ‘94 la fine della love story da copertina e nel ‘96 l’inizio della corte serrata da parte di Billy. Il quale era sposato da due anni con Floriana Lainati ma era già in fase di separazione. Per lui quello con Martina è un colpo di fulmine. "Ci siamo conosciuti al telefono – ha detto al Corriere –: stavo parlando con un amico comune, Piero, e Billy quando ha saputo che dall’altra parte c’ero io gli ha strappato di mano la cornetta. Da tempo voleva conoscermi”. Poi l’incontro casuale in un locale, quindi quello meno casuale a una sfilata di Armani a cui il calciatore si fa invitare apposta. È fatta: il 19 marzo il primo appuntamento e il primo bacio, diventano inseparabili. 

Il matrimonio e un figlio

Nel 2004 arriva un po’ a sorpresa la gravidanza. Il racconto, un po’ imbarazzante per la verità, è stato affidato a Barbara D'Urso durante una sua trasmissione. “Billy un giorno mi guarda e mi dice: 'Marti, credo di essere arrivato un po' lungo'. Così è arrivato Achille”. I due quindi si sposano, lei splendida con un abito che le fascia il pancino che già si vede. Poi il 2 ottobre il parto: “Billy era in sala operatoria, ha tagliato lui il cordone. Appena nato, mi ha detto che il bambino era brutto. Ancora adesso glielo dice”. La coppia cerca poi di dare un fratello o una sorella ad Achille ma invano, non arrivano altri figli.

La crisi e i tradimenti

Ma non sono state solo rose e fiori. In una recente intervista a Oggi, l’ex miss Italia ha raccontato un momento molto delicato della loro vita: la crisi e i tradimenti. “Dopo una decina d’anni che eravamo insieme. Fu una crepa vera, mi sentivo trascurata, non mi corteggiava più. Non ero più la regina di casa. Ci siamo allontanati ed entrambi abbiamo avuto un’altra storia. Poco più che un capriccio, una curiosità, alla fine ci siamo ritrovati. Quando siamo tornati insieme, il mio trono era di nuovo lì”. Una rivelazione che si è attirata anche molti commenti negativi sui social. Comunque la crisi sembra davvero ormai superata e i due, sempre piuttosto schivi sulla loro vita insieme, sembrano unitissimi.

I tormenti di Achille

A dare molti grattacapi a Costacurta e Colombari ci pensa il figlio Achille. Prima dell’ultimo episodio, infatti, il ragazzo si è fatto notare per altre fragilità. Nel 2021, i genitori hanno raccontato di aver affrontato un percorso con uno psicologo a causa delle continue liti con il figlio: “Chiedere un aiuto esterno da un esperto o uno psicologo, nei momenti di difficoltà, non è qualcosa di cui ci si debba vergognare”, spiegarono i genitori al Fatto Quotidiano. Sempre in quell’anno era stato protagonista di un altro fatto grave: dall’ospedale di Parma dove era ricoverato, aveva accusato dei poliziotti di averlo picchiato senza motivo. "Mi hanno picchiato e perforato il timpano e mi devo operare solo per averli chiamati ‘sbirrazzi’. Basta abuso di potere".