Incendio di Truccazzano, i dati Arpa: non c'è stata nube tossica

I risultati dei rilevamenti svolti durante e immediatamente dopo il terribile rogo di mercoledì scorso: "Parametri degli inquinanti entro i limiti"

Truccazzano (Milano) – "Dati degli inquinanti entro i limiti, non evidenziano alterazione della qualità dell'aria". Sono arrivati, e sono confortanti, i risultati dei rilevamenti svolti durante e immediatamente dopo il terribile incendio di mercoledì scorso all'Arcadia Logistica di Truccazzano. La comunicazione di Arpa Lombardia è pervenuta in municipio in tarda mattinata, poco dopo rimbalzava sulle pagine di tutti i comuni della zona. I dispositivi mobili di Arpa, si spiega, si sono concentrati nel dettaglio su diossine, furani e idrocarburi Ipa, soprattutto benzopirene. Tutti risultano entro i limiti da normativa. Testuale, così la nota di Arpa.

"I dati hanno evidenziato per le diossine e i furani una concentrazione minore di 0.06 pg (picogrammi)/m3, inferiore al limite di quantificazione strumentale e inferiore al valore guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il benzopirene, unico idrocarburo della famiglia degli Ipa per il quale è previsto un limite, è risultato essere pari a 0.4 ng (nanogrammi)/m3, inferiore ad 1ng/m3, limite per la concentrazione media annuale". "A seguito di questa comunicazione - così la nota di accompagnamento del sindaco Franco De Gregorio - si annullano le prescrizioni precedentemente pubblicate. E' dunque possibile aprire le finestre, fare attività all’aperto, consumare prodotti dell’orto".

Mentre i dati sull'aria fanno il giro della zona, in via Guido Rossa nella frazione truccazzanese di Cavaione, teatro del rogo, è un lunedì di ritorno, almeno parziale alla normalità. Dopo lunghi giorni di lavoro è stato rimosso il presidio dei vigili del fuoco. La viabilità è stata ripristinata, le aziende hanno ripreso la normale attività: fra queste la logistica farmaceutica confinante con il capannone incendiato. Per quest'ultimo la sorte pare segnata. Le operazioni di smontaggio da parte dei vigili del fuoco, indispensabile a consentire le ultime operazioni di spegnimento focolai in sicurezza, hanno lasciato in piedi solo tre muri laterali anneriti, all'interno macerie incenerite. "Non ho avuto modo - così il sindaco - di incontrare i titolari della logistica. Solo un consulente della proprietà dell'immobile, dove Arcadia logistica operava in affitto". Le indagini sull'incendio? "Risultano ancora in corso, a cura degli enti competenti".