Incendio a Truccazzano, mascherina e paura: noi sotto la nube nera

Preoccupazione per il rogo nella zona industriale di Cavaione. Abitanti chiedono chiarezza sui rischi e sulle cause dell'evento

Incendio a Truccazzano

Incendio a Truccazzano

Una giornata e una notte "sotto il cappello della nube nera", si trova a poche centinaia di metri dal luogo del disastro Cavaione, una delle tre frazioni di Truccazzano. La frazione di poche case e zero servizi in cui insiste, tuttavia, la gran parte della grande zona industriale in area Rivoltana. Poca gente in giro, e perlopiù con mascherina. Nell’unico bar del borgo, le preoccupazioni degli abitanti. "Leggiamo di inviti a “non fare allarmismi”. Non capiamo bene sulla base di quale certezza, visto che i risultati delle campionature non sono ancora disponibili e ufficiali". Così una cittadina.

"Ci chiediamo cosa esattamente sia andato a fuoco. Una cosa è sicura: l’incendio è scoppiato ieri pomeriggio alle quattro, e più di ventiquattr’ore dopo divampa ancora. Speriamo che qualcuno ci dia delle risposte. E che racconti il vero".

Dal borgo alla Rivoltana una fila ininterrotta di poli logistici e colossi delle spedizioni, spuntati come funghi negli ultimi anni. Arcadia Logistica operava in paese da pochi anni, offrendo servizi di logistica distributiva, trasporto e "handling", e come sito di stoccaggio soprattutto di materiale plastico.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro