Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 gen 2022
15 gen 2022

Bollettino Covid Lombardia e Italia del 15 gennaio: 180.426 casi e 308 morti

Numeri in leggero calo. Effettuati ben 1.217.830 tamponi, il tasso di positività cala al 14,8%. La Lombardia ha ancora il record nazionale dei casi, con oltre 33mila

15 gen 2022
I dati del Covid di oggi sabato 15 gennaio
I dati del Covid di oggi sabato 15 gennaio
I dati del Covid di oggi sabato 15 gennaio
I dati del Covid di oggi sabato 15 gennaio

Il dato di oggi 180.426 nuovi casi di Covid e 308 morti in Italia. Ancora forte lo tsunami Omicron in Italia. Ma i dati parlano sempre più chiaro : la differenza la fa il vaccino .  Il tasso dei decessi per le persone non vaccinate e' pari a 42.4 ogni centomila. Quello dei vaccinati con ciclo completo e dose booster e' 1.4. Lo rileva il rapporto dell'Iss sull'andamento dell'epidiemia di Covid 19 in Italia. L'indice di rischio rispetto ai due valori di riferimento e' 30.3.  Ecco il bollettino con i dati regione per regione e qualche aggiornamento di rilievo sulla pandemia. Ma c'è chi ostenta ottimismo:  "Ci avviciniamo al picco, i nostri tecnici ci dicono che sara' entro la fine del mese. Abbiamo un'incidenza sopra i 1300 casi ogni 100 mila abitanti, con la variante Omicron che e' all'83 per cento. Rinnovo l'appello a vaccinarsi". Lo ha detto l'assessore alla Sanita' della Regione Lazio Alessio D'Amato .

Tornano però a salire i contagi tra gli operatori sanitari , dopo il calo seguito alla somministrazione delle dosi booster: "Nelle ultime due settimane si e' registrato un aumento del numero di casi segnalati: 12.009 rispetto ai 10.393 della settimana precedente. La percentuale sul totale dei casi riportati risulta in lieve diminuzione dal 2,0% della settimana precedente all'1,8%". E' quanto rileva l'Iss nel suo report esteso settimanale. Ci sono poi storie a di poco significative, come quella che arriva da Sesto San Giovanni , appena a Nord di Milano.

In coda tutta la notte per il vaccino. È andato oltre ogni previsione il successo della prima “notte di vaccinazione” organizzata al centro vaccinale dell'ospedale di Sesto San Giovanni: nell'ultima notte sono state 1.006 le dosi somministrate, di cui 894 terze dosi, 89 prime dosi e 23 seconde dosi. La maratona vaccinale di 37 ore, cominciata alle 8 di mattina di venerdì per concludersi solamente questa sera (sabato) alle 21, è culminata nella nottata di venerdì quando l'ospedale ha aperto le vaccinazioni anche a tutti i non prenotati lombardi. Fin dalle 9 della sera di venerdì si è cominciata a creare una coda di persone giunte da ogni parte della provincia di Milano e anche dalle province vicine per il tanto agognato vaccino. Molte le prime dosi. Tantissimi gli utenti arrivati per anticipare il booster dopo che il sistema di prenotazione regionale fa registrare tempi di attesa vicini al mese. 

Intanto dalla confederazione Elvetica arriva una speranza. Sarà la Svizzera a salvare il mondo dalla pandemia? Detto così può sembrare esagerato, ma è indubbio che tra Losanna e Zurigo si stiano sviluppando due delle più promettenti e potenti armi - un vaccino e un farmaco - da utilizzare nella guerra ai coronavirus. Il SARS-CoV-2 e tutti gli altri. Il PepGNP-Covid19 è un vaccino pan-coronavirus, studiato per essere efficace contro tutte le varianti del Covid-19 e anche contro gli altri virus della stessa famiglia, i coronavirus appunto. L’obiettivo è creare un’immunità di lunga durata, evitando così di dover ricorrere ai booster stagionali per fronteggiare malattie che, praticamente impossibili da debellare del tutto, vanno rese inoffensive. 

Il confronto con i dati del bollettino di ieri  (record di morti)

Ecco il quadro di oggi, sabato 15 gennaio 2022:

 

Italia

Oggi  180.426 nuovi casi di Covid e 308 morti , in leggero calo rispetto ai 186.253 di ieri (e 360 morti)  e soprattutto i 197.552 di sabato scorso: si conferma il rallentamento registrato questa settimana, segno che il picco potrebbe essere stato raggiunto. I tamponi sono stati 1.217.830, 85mila in piu', tanto che il tasso di positivita' cala dal 16,4% al 14,8% . I decessi sono 308 (ieri 360), per un totale di 140.856 vittime dall'inizio dell'epidemia. Per il terzo giorno sugli ultimi quattro le terapie intensive sono in lieve calo, 2 in meno (ieri +11) con 141 ingressi del giorno, e scendono a 1.677, mentre i ricoveri ordinari sono 351 in piu' (ieri +371), 18.370 in tutto.

La regione con il maggior numero di cas i odierni si conferma la Lombardia con 33.249 contagi, seguita da Campania (+19.788), Veneto (19.539), Emilia Romagna (17.755) e Piemonte (+14.350). I casi totali salgono a 8.549.450. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 120.609 (ieri 125.199) per un totale di 5.937.747, mentre gli attualmente positivi crescono di 72.019 (ieri +75.310 unita') arrivando al picco di 2.470.847. Di questi, 2.450.800 pazienti sono in isolamento domiciliare. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

Nel report di ieri erano stati 186.253 i nuovi contagi da Covid nelle precedenti 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime erano invece 360 mentre ieri erano state 316: si tratta del numero più alto in questa quarta ondata anche se 27 sono riferibili a vari giorni scorsi ma registrati solo oggi. Sono stati eseguiti 1.132.309 tamponi con una positività al 16,4%.. Sono 2.398.828 gli attualmente positivi al  Covid in Italia, 75.310 in più rispetto a ieri . I ricoverati sono 18.019 (più 371), i pazienti in terapia intensiva 1.679 (più 11, 136 i nuovi ingressi), 2.379.130 le persone i n isolamento domiciliare, 2.398.828. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 8.356.514 e i morti 140.548. I dimessi e i guariti sono invece 5.817.138, con un incremento di 125.199 rispetto a ieri.

  Nuovo Dpcm: supermercati, negozi, ospedale e dentista. Dove servirà il Green pass dall'1 febbraio?

Lombardia

Sono 33.249 i nuovi casi al Coronavirus in Lombardia (ieri 33.856), nelle ultime 24 ore, a fronte di 229.741 tamponi effettuati, su un totale di 27.692.993 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino di oggi del Ministero della Salute e della Protezione Civile. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 77 decessi (ieri 115), che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 35.854. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 3.503 di cui 258 in Terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 543.052 soggetti. I guariti/dimessi dall’inizio dell’emergenza sono 1.165.504 (+42.063). Gli attualmente positivi in totale sono 546.813 (-8.891). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 10.362, Brescia 4.328, Varese 2.599, Monza e Brianza 2.830, Como 1.943, Bergamo 3.255, Pavia 1722, Mantova 1.408, Cremona 1.103, Lecco 879, Lodi 705, Sondrio 1.046.  In  Lombardia 24 ore fa erano stati  33.856 i casi di  Covid registrati oggi a fronte di 214.163 tamponi effettuati, di cui è risultato positivo il 15,8%. 

"Sulla base dei numeri che stanno esaminando al Cts la Lombardia rimarrà gialla anche la prossima settimana ": così ha spiegato il presidente della 
Lombardia Attilio Fontana. E questo "anche perché - ha aggiunto - uno dei parametri è ancora al di sotto del limite», ovvero quello dei posti occupati in terapia intensiva".

Le altre regioni

Abruzzo Oggi in Abruzzo sono 3835 i nuovi positivi (di cui 2094 emersi da test antigenico), di età compresa tra 2 mesi e 99 anni. Sono stati eseguiti inoltre 9540 tamponi molecolari e 23233 test antigenici.  In regione sono 2 i deceduti (una 76enne in provincia di Chieti e un 73enne in provincia di Pescara), 94362 i guariti (976), 65753 gli attualmente positivi (+2646), 375 i ricoverati in area medica (+25), 38 quelli in terapia intensiva (-3), 65340 i pazienti in isolamento domiciliare (+2804). I nuovi positivi sono residenti nelle province dell'Aquila (714), Chieti (997), Pescara (800), Teramo (1168), fuori regione (70),in accertamento (55).

Alto Adige  Altri due decessi (un 80enne e un 90enne) e 2.465 nuovi casi (405 pcr su 2615 e 2.066 test antigenici su 13.214). L'incidenza continua a salire (+305) ed ora è di 2.833. In crescita anche il numero degli altoatesini in quarantena, che ora sono 22.421, ovvero il 4,3% della popolazione, mentre i guariti sono 631. Crescono i ricoveri con 17 (+1) pazienti covid in terapia intensiva, 81 (+7) nei normali reparti, mentre resta fermo a 58 (dato del 10 gennaio) quello dei pazienti nelle cliniche private.  Basilicata Sono 921 i nuovi casi di Sars Cov-2 ), su un totale di 2.648 tamponi molecolari, e si registra 1 decesso  

Basilicata  In Basilicata 611 dei 1.951 dei tamponi molecolari esaminati ieri sono risultati positivi al covid-19. Lo ha reso noto la task force lucana, segnalando anche tre decessi e 274 guarigioni. Le persone ricoverate con il covid-19 negli ospedali lucani sono 89 (quattro più di ieri), delle quali due (una più di ieri) in terapia intensiva, al San Carlo di Potenza. Ieri, in Basilicata, sono state effettuate 6.028 vaccinazioni. I lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 453.176 (81,9%), mentre quelli che hanno avuto anche la seconda sono 417.419 (75,4%). Hanno ricevuto la terza dose 227.858 (41,2%).

Calabria Sono 2.723 in piu', rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 13.413 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 1.845.869 tamponi, finora le persone risultate positive al coronavirus sono 142.960 (ieri erano 140.237). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 29,50% al 20,30%). Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 1.716 (+8 rispetto a ieri), i guariti sono 105.036 (+1.183 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 453 di cui 418 in area medica (+3 rispetto a ieri) e 35 in terapia intensiva (+4 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 36.208 (+1.532). .

Campania In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 19.788 positivi al Coronavirus (11.789 al test antigenico e 7.999 al tampone molecolare), dati che tengono conto dell'aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento del ministero della Salute. Sono 12 i decessi, 3 dei quali avvenuti in precedenza ma registrati ieri. A comunicarlo l'Unità di crisi regionale.  I tamponi processati ieri sono stati 107.168 di cui 64.474 test antigenici e 42.694 molecolari. Il report posti letto su base regionale riporta 699 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 88 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 1.246 occupati. 

Emilia Romagna   Torna a scendere sotto i 20.000 casi il conteggio giornaliero dei contagi in Emilia-Romagna. Aumentano ancora invece i ricoveri. Oggi sono 17.775 i casi in più rispetto a ieri a livello regionale (in calo del 12,7%), su un totale di 78.112 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (di cui 34.146 molecolari e 43.966 rapidi), per un tasso di positività del 22,7%. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 36,9 anni. I pazienti ricoverati nelle terapie intensive dell'Emilia-Romagna sono ad oggi 152, quattro in più rispetto a ieri, con un'età media di 62 anni (+2,7%). Di questi, 97 non sono vaccinati (cioè il 63,8%).

Friuli Venezia Giulia  Oggi in Friuli Venezia Giulia su 11.912 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.533 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 12,87%. Sono inoltre 19.025 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 3.037 casi (15,96%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 40 - di cui 36 non vaccinate - e i pazienti ospedalizzati in altri reparti a 368. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l'andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia d'età più colpita è quella da 0 a 19 anni (22,06%) seguita da 50-59 anni (17,88%), 40 a 49 anni (16,96%), 30-39 anni (13,46%) e 20-29 (13,31%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 12 persone.

Lazio  Oggi nel Lazio su 24.575 tamponi molecolari e 79.124 tamponi antigenici per un totale di 103.699 tamponi, si registrano 12.096 nuovi casi positivi (-3.211), sono 15 i decessi (-10), 1.734 i ricoverati (+59), 204 le terapie intensive (=) e +5.120 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'11,6%. I casi a Roma città sono a quota 6.200. Superata quota 2,7 milioni di dosi booster effettuate, raggiunto il 53% della popolazione over 12 anni. Le somministrazioni totali sono 11,8 mln e l'obiettivo entro fine mese e' di arrivare a 3,5 mln di dosi booster superando il 70% della popolazione adulta'"Sono 211.442 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 1.734 ricoverati, 204 in terapia intensiva e 209.504 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 461.681 e i morti 9.512 su un totale di 682.635 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Liguria   Sono 5.835 i nuovi casi di positivita ' al coronavirus in Liguria, a fronte di 6.286 tamponi molecolari e 26.972 antigenici rapidi effettuati nelle ultime 24 ore. Sul fronte ricoveri, negli ospedali liguri ci sono 731 pazienti covid, tre in meno di ieri. Di questi, 44 sono in terapia intensiva: 34 di loro non sono vaccinati. Il report registra anche nove nuovi decessi avvenuti tra l'11 gennaio e ieri: le vittime del virus, da inizio emergenza, salgono dunque a 4.724.

Marche  Altro picco di casi di positività al coronavirus nelle Marche dovuto però anche al nuovo metodo di conteggio dopo il via libera alla diagnostica con il solo test antigenico rapido senza conferma di un tampone molecolare: i contagi registrati in un giorno sono 5.766 con l'incidenza a 1.257,42. Sono dati in 'assestamentò non completamente indicativi in quanto comprendono ancora parte dell'arretrato di contagi dei giorni scorsi, da considerare con il nuovo sistema.

Molise Sono 526 i nuovi casi. Nessun decesso

Piemonte  L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 14.350 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 12.594 dopo test antigenico), pari al 13,5% di 106.488 tamponi eseguiti, di cui 93.324 antigenici. Dei 14.350 nuovi casi gli asintomatici sono 10.410(72,5%). I casi sono così ripartiti: 11.837 screening, 1834 contatti di caso, 679 con indagine in corso. I ricoverati in terapia intensiva sono 146(-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.938(+ 8 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 162.889. Sono 22, 8 di oggi, i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Puglia  Sono 9.718 i nuovi casi casi di coronavirus rilevati in Puglia su 76.689 test giornalieri registrati, con una incidenza del 12,6% di positivi sui test. Le vittime sono state 12. La provincia più colpita è quella di Bari con 3161 casi, seguita da Lecce con 1.701, Foggia con 1.396, Taranto con 1.292 e Bat con 1.123. Nel Brindisino i casi sono 917, i residenti fuori regione 64 e altri 64 di una provincia non definita. Le persone attualmente positive sono 103.590, e di queste 559 sono ricoverate in area non critica e 55 in terapia intensiva. Complessivamente le persone morte sono 7.059. 

Sardegna  In Sardegna si registrano 1.490 casi di Covid, sulla base di 4633 persone testate, e il decesso di una donna di 89 anni, residente nella provincia di Sassari. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 35709 tamponi: il dato comprende anche 14.408 tamponi antigenici non conteggiati nei giorni scorsi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 28 (2 in piu' rispetto a ieri) e quelli in area medica sono 224 (3 in meno). Le persone in isolamento domiciliare sono 19.780 (846 in piu' di ieri).

Sicilia Sono complessivamente 9.292, su 45.331 tamponi processati, i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Gli attuali positivi salgono così a 166.341. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che in un solo giorno i guariti sono stati 2.478, mentre dei 66 decessi riportati oggi (7.878 dall'inizio dell'emergenza pandemica) solo 11 si sono verificati ieri mentre gli altri si riferiscono a giorni precedenti. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 1.331, mentre si trovano in terapia intensiva 157 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 2.100 a Palermo, 2.367 a Catania, 725 a Messina, 832 a Ragusa, 482 a Trapani, 1.031 a Siracusa, 623 a Caltanissetta, 962 ad Agrigento e 170 a Enna.

Toscana  Sono 11.761 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana su 75.958 test di cui 22.324 tamponi molecolari e 53.634 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 15,48% (67,8% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il governatore Eugenio Giani. Rispetto a ieri i casi giornalieri sono di poco inferiori (erano 11.859), a fronte di un numero di test superiore (erano 71.095), e il tasso di positività è di poco diminuito (era 16,68%). Tre i decessi.

Trentino  Il covid-19 fa un'altra vittima in Tren tino, si tratta di uomo, ultra settantenne, vaccinato ma con altre patologie pregresse. Intanto il numero dei nuovi contagi rimane sempre alto: 2.461 quelli registrati nella ultime 24 ore attraverso oltre 15.000 tamponi. Resta alta, ma stabile la pressione sugli ospedali dove i pazienti attualmente ricoverati sono 148, dei quali 21 in rianimazione; ieri sono stati accolti 12 nuovi pazienti ma nel contempo ne sono stati dimessi altri 11.

Umbria Registrati altri  otto morti e   certificati   2.125 nuovi positivi , più 2,8 per cento sulle 24 ore precedenti, e 2.242 guariti. Sono stati analizzati  3.754 tamponi   e 12.348 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 13,1 per cento.

Veneto  Numeri piuttosto preoccupanti. Sono 19.539 i nuovi casi di Covid in Veneto nelle ultime 24 ore. Emerge dal report aggiornato della Regione. I casi attualmente positivi salgono dunque a 249145. I decessi, da ieri, sono stati 15.

Valle d'Aosta  In Valle d'Aosta i nuovi positivi al Covid sono 440 con 1.555 tamponi processati. Si registra un decesso. I guariti sono 505, mentre gli attualmente positivi salgono a 5.928. Sul fronte ospedaliero, il numero dei ricoverati in terapia intensiva è di 8, quello nei reparti ordinari è di 67. Infine sono 5.852 coloro che si trovano in isolamento domiciliare.

Dal mondo

La grande speranza Arriva il vaccino anti-Covid Corbevax , senza brevetto, una importante novità, che può dare il via a una svolta profonda nella lotta mondiale al Covid, ma ci pare accolta con tiepidezza proprio in Italia dove il dibattito e l’attenzione sono totalmente concentrati sulla conta di morti, positivi, ricoverati, vaccinati, mentre il problema vero, ma pressoché totalmente oscurato, è vaccinare intere regioni del mondo dove i vaccinati sono una quantità irrisoria e si continua a morire nell’indifferenza totale del mondo occidentale, mentre si moltiplica la possibilità di nuove temibili varianti, che arriveranno ineluttabilmente fin qui. 

Russia Le autorità sanitarie russe hanno confermato nell'ultimo giorno 27.179 nuovi casi di Coronavirus e 723 decessi associati al virus. A riferirne è stato oggi il centro operativo nazionale per la lotta alla pandemia. Il numero di contagi accumulati è di 10.774.304, mentre il numero totale di decessi dall'inizio della crisi ha raggiunto i 320.634.

Cina   Ieri in Cina continentale sono stati segnalati 104 nuovi casi di Covid-19 a trasmissione locale. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale nel consueto bollettino quotidiano. Dei nuovi casi locali, 52 sono emersi nell'Henan, 39 a Tianjin, 8 nel Guangdong, 4 nello Shaanxi e uno nel Zhejiang. La commissione ha anche riferito di 61 nuovi casi importati in 8 suddivisioni a livello provinciale. A Shanghai sono emersi inoltre 6 nuovi casi sospetti provenienti dall'esterno, mentre non vi sono stati ulteriori decessi correlati alla malattia. Il totale dei contagi confermati in Cina continentale al 14 gennaio ha raggiunto quota 104.745, con 3.451 pazienti ancora in terapia, 11 dei quali in condizioni gravi.

Francia   Segnali «incoraggianti» arrivano dalle autorità sanitarie in Francia: nonostante le scuole aperte e una vita quotidiana che scorre quasi normale, la quinta ondata - che ha raggiunto picchi altissimi di contagi (oltre 300.000 per diversi giorni) - sembra rallentare. E i segnali positivi - curva in calo e ingressi in diminuzione nelle terapie intensive - arrivano da 3 giorni in due regioni, quella di Parigi (l'Ile-de-France) e la Corsica. Gli Ospedali di Parigi hanno notato una netta diminuzione della percentuale di ricoveri rispetto ai casi sintomatici: se all'inizio di dicembre era di 6 ricoveri ogni 100 sintomatici, nella prima settimana di gennaio è diventata di 2 su 100. Inoltre, da alcuni giorni è in calo il numero di letti occupati in rianimazione.

Tunisia  La Tunisia ha registrato scorso 8460 nuovi casi di covid su 30.050 test effettuati, con un tasso di positività salito al 28,15%, e 5 decessi. Sono gli ultimi dati resi noti dal ministero della Salute di Tunisi che segnano un forte aumento di contagi nel Paese nordafricano, che da giovedì scorso ha instaurato un coprifuoco notturno e il divieto di assembramenti e manifestazioni per due settimane. Dall'inizio della pandemia sono in totale 771.177 i positivi registrati e 25.755 le vittime.

Slovenia  Nuovo record giornaliero di contagi da coronavirus in Slovenia, dove nelle ultime 24 ore i casi di infezione sono stati 7.580, con un tasso di positività altissimo al 52,8% dei test effettuati. I decessi da ieri sono stati cinque. I pazienti in ospedale sono ad oggi 514, dei quali 156 in terapia intensiva. A riferirlo sono i media regionali. Tasso di positività elevato anche in Croazia, dove su 18.381 test effettuati nelle 24 ore, 8.958 sono risultati positivi, mentre le vittime sono state 35. In entrambi i Paesi resta bassa la percentuale di vaccinati, al di sotto del 60%.

San Marino   Nella Repubblica di San Marino sono 1.752 le positivita' al Covid. Lo rende noto l'Istituto di sicurezza sociale sammarinese. Nell'ultimo bollettino sono emersi 145 ulteriori casi. Migliora pero' la situazione all'ospedale di Stato: 12 sono i ricoverati totali di cui tre nel reparto di terapia intensiva. Il totale delle vaccinazioni registrate a San Marino dall'inizio della campagna fino alla giornata di ieri e' di 62.214 di cui 23.724 persone vaccinate con la prima dose e 25.668 con la seconda dose o con la dose unica. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?