Pasqua e Pasquetta a Milano, i musei aperti e le mostre: orari e biglietti

Fine settimana di festa all’insegna dell’arte e della cultura grazie alla ricca offerta culturale. Un'ottima alternativa alla tradizionale gita fuori porta

Alex Trusty, Museo del Novecento, Milano 2022

Alessandro Fidato ALEX TRUSTY

Milano, 28 marzo 2024 - Per il weekend di Pasqua Milano offre molte occasioni per godersi al meglio queste giornate di festa tra arte e cultura. Sono diverse le mostre da poter vedere nel fine settimana lungo di Pasqua e Pasquetta. Tutti i Musei civici milanesi saranno aperti la domenica 31 marzo (Pasqua) con gli orari consueti e nella giornata del 1° aprile, Pasquetta (nonostante il lunedì sia il giorno di chiusura settimanale), saranno aperti in via straordinaria Palazzo Reale e Padiglione d’Arte Contemporanea (PAC), dalle ore 10 alle 19.30, e il Museo delle culture (Mudec) dalle ore 9.30 alle 19.30. Ecco l’elenco completo.

Aperti a Pasqua

  • Pinacoteca di Brera
  • Musei del Castello Sforzesco
  • Armani Silos
  • Acquario Civico
  • Casa Museo Boschi di Stefano
  • GAM Galleria d'Arte Moderna
  • Museo Archeologico
  • Museo del Novecento
  • Museo di Storia Naturale
  • Palazzo Morando, Costume Moda Immagine
  • Palazzo Moriggia, Museo del Risorgimento
  • Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore
  • Torre Branca

I musei aperti a Pasqua e Pasquetta

  • Cenacolo Vinciano
  • Palazzo Reale
  • PAC Padiglione d'Arte Contemporanea
  • Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci
  • Pinacoteca Ambrosiana
  • Gallerie d'Italia
  • Museo di San Siro
  • Mudec - Museo delle Culture
  • Fondazione Prada
  • Leonardo3 Museum
  • Villa Necchi Campiglio
  • Memoriale della Shoah
  • Museo Diocesano
  • ADI Design Museum
  • Casa Milan - Museo Mondo Milan
  • Fondazione Luigi Rovati
  • Triennale

Aperti solo a Pasquetta

  • Museo Teatrale alla Scala
  • Museo Poldi Pezzoli

Le mostre nel weekend lungo di Pasqua

Giovanni Bellini, Il Compianto
Giovanni Bellini, Il Compianto

Ecco una selezione di mostre aperte in questo fine settimana. E’ in corso a Palazzo Reale l’esposizione dedicata a Cézanne e Renoir, 52 capolavori provenienti dal Musée d’Orsay e dal Musée de l’Orangerie di Parigi ripercorrono la vita e l’opera di due maestri dell'arte, tra i padri dell’Impressionismo. Sempre a Palazzo Reale c’è tempo fino a lunedì 1 aprile per visitare “Alex Trusty. Contemporary Museum Watching”, la mostra che il fotografo ha realizzato tra il 2015 e il 2023 in oltre 80 musei del mondo: dalla Pinacoteca di Brera di Milano al Museum Palace di Taiwan. Una iniziativa nell’ambito dell’ottava edizione di MuseoCity, il palinsesto artistico e culturale del Comune di Milano con l’omonima Associazione, l’ingresso è libero. Ancora a Palazzo Reale, la mostra Brassaï. L’occhio di Parigi è un affascinante percorso di 200 fotografie del grande artista francese.

Approfondisci:

Pasqua e Pasquetta 2024, cosa fare a Milano e in Lombardia tra musei, cacce al tesoro e picnic

Pasqua e Pasquetta 2024, cosa fare a Milano e in Lombardia tra musei, cacce al tesoro e picnic

Il Museo Diocesano in occasione delle festività pasquali sarà aperto anche lunedì 1° aprile dalle 10 alle 18. Per l’occasione a Pasquetta alle ore 15:30 propone una visita narrativa alla mostra “Giovanni Bellini, Il Compianto”, a cura dei Servizi Educativi, prenotazione obbligatoria qui.

Pasqua e Pasquetta in Triennale, aperta dalle ore 11.00 alle ore 20.00 (ultimo ingresso negli spazi espositivi alle ore 19.00). Fino alla fine del weekend lungo si potrà la mostra del fotografo tedesco Juergen Teller i need to live, con oltre mille opere esposte. Con il biglietto unico al costo di 25 euro sarà possibile visitare le mostre fotografiche di Juergen Teller e Ettore Sottsass. Design Metaphors, il Museo del Design Italiano e l’allestimento permanente di Casa Lana di Ettore Sottsass.

Approfondisci:

Previsioni meteo Lombardia: a Pasqua e Pasquetta pioggia, temporali e neve. Dove e quando

Previsioni meteo Lombardia: a Pasqua e Pasquetta pioggia, temporali e neve. Dove e quando

Al Mudec, Museo delle Culture, la mostra “Picasso. La metamorfosi della figura” propone più di quaranta opere tra dipinti, sculture, insieme a 26 disegni e bozzetti di studi preparatori, che guidano alla scoperta della rivoluzione portata avanti dall’artista spagnolo. Da non perdere la Femme nue, opera che fu preludio al capolavoro Les Demoiselles d’Avignon.

Al Museo della Scienza è inclusa nel biglietto di visita, l’opera Kaleidoscope di Karina Smigla-Bobinski un’installazione costruita come un grande tavolo luminoso in cui si intrecciano diversi strati di inchiostri di colori primari: ciano, magenta e giallo, da toccare e da mescolare.

Per chi ama il genere Monet e gli Impressionisti - Digital Experience, celebra i 150 anni dalla prima mostra a Parigi dei padri dell’Impressionismo. Realizzata nel nuovo spazio Next Area, si sviluppa in stanze interattive per una esperienza multisensoriale.

Prosegue Space Dreamers, mostra immersiva nello spazio in piazza Cesare Beccaria, 16 installazioni per un viaggio virtuale nell’universo tra pianeti, costellazioni e galassie. Tra le esperienze rivivere l’allunaggio in 4D e sbarcare su Marte.