Polizia in azione a Como in una foto di repertorio (Cusa)
Polizia in azione a Como in una foto di repertorio (Cusa)

Como, 31 ottobre 2020 - E' stata violentata in pieno centro da un extracomunitario incontrato fuori da un supermercato a cui aveva offerto un panino. Una serata da incubo quella vissuta ieri da una donna comasca che ieri ha incontrato il suo carnefice all'esterno di un supermercato dov'era andata per fare la spesa.

La donna si stava allontanando quando si è accorta di essere seguita dall'uomo che l'ha raggiunta e la ha usato violenza costringendola contro una recinzione nei pressi del parcheggio "Ippocastano" di viale Ando Moro. I residenti però si sono accorti che qualcosa stava accadendo in strada sotto le loro finestre e hanno chiamato il 112. Sul posto è arrivata una volante della questura che ha sorpreso l'uomo, un cittadino nigeriano di trentuno anni senza fissa dimora e sprovvisto di documenti con precedenti per percosse e violazione della normativa in materia di immigrazione e irregolare sul territorio nazionale, ex richiedente asilo con permesso di soggiorno scaduto nell’anno 2016  e mai più rinnovato e successivamente inottemperante a quattro ordini di espulsione. 

La donna è stata trasportata presso il Pronto soccorso dell’Ospedale Sant’Anna con codice giallo, dove è stata sottoposta alle cure del caso per la subita violenza con prognosi di 15 giorni. L'uomo è stato arrestato e portato al Bassone.