Turista tedesco trovato morto in un dirupo. Paura per una donna caduta nei boschi a Valsolda

Passeggiava con la famiglia e improvvisamente è scomparso. Ferita una 51enne

Turista tedesco trovato morto in un dirupo. Paura per una donna caduta nei boschi a Valsolda

Turista tedesco trovato morto in un dirupo. Paura per una donna caduta nei boschi a Valsolda

Passeggiava con la famiglia lungo le strade vicino alla chiesetta di San Domenico, a Plesio, ieri poco prima delle 13. Ad un certo punto Joachin Hans Nucke, tedesco di 72 anni, è sparito. I parenti hanno subito avvisato i soccorsi, intervenuti con tutte le squadre previste dal protocollo di ricerca persone: vigili del fuoco, soccorso alpino, 118 e carabinieri. L’uomo è stato individuato poco dopo, sul fondo di un dirupo profondo una trentina di metri, in arresto cardiaco e con un trauma cranico. Il medico del 118 ha tentato di rianimarlo e lo ha affidato all’elisoccorso per il trasporto verso l’ospedale Manzoni di Lecco, dove però poco dopo è stato dichiarato il suo decesso. Resta da capire se la causa della morte sia stata causata dalle ferite rimediate durante la caduta, o se questa sia stata causata da un malore: aspetto che valuterà il magistrato di turno, così come dovrà disporre gli accertamenti per ricostruire con più chiarezza un altro episodio avvenuto poco dopo, che ha ridoto in fin di vita una donna di 51 anni di Valbrona, che alle 14 è stata ritrovata in stato di incoscienza a Loggio, frazione di Valsolda, nei pressi di via alla Cascata. L’allarme è giunto dai familiari, per una caduta vicino alla sua abitazione. I soccorritori l’hanno trovata in una zona boschiva, dove aveva fatto un volo di circa tre metri, anche lei in arresto cardiaco. Come sia caduta non è chiaro e non è stati possibile, al momento, avere un suo racconto. Il medico l’ha subito sottoposta a manovre rianimatorie, che sono proseguite durante il trasferimento in elisoccorso all’ospedale San Gerardo di Monza, dove è arrivata un’ora dopo. Al momento è ricoverata con prognosi riservata. Paola Pioppi