George Clooney sul lago di Como
George Clooney sul lago di Como

Laglio (Como) - Dopo Sylvester Stallone, la cui riproduzione in bronzo si trova sulla sommità della scalinata del Philadelphia Museum consacrata dalla corsa del primo Rocky, e Manuela Arcuri scolpita nel marmo a Porto Cesareo adesso anche George Clooney ha una statua tutta per lui, naturalmente nella sua Laglio dov’è tornato appena un mese fa insieme a tutta la famiglia. Accoglienza migliore non poteva esserci per la star di Hollywood che potrà ammirare l’opera d’arte direttamente dalle finestre di Villa Oleandra, guardando verso piazza Monsignor Barelli, dove la scultura è stata collocata in questi giorni.
«Si tratta di un’opera realizzata dall’artista Vito Valentino Cimarosti durante la prima edizione del Simposio di Scultura che abbiamo organizzato nelle scorse settimane in paese – spiega il sindaco, Roberto Pozzi –. Si tratta di un omaggio al nostro concittadino onorario George Clooney ed è incentrata sul ruolo dell’attore e sul rapporto tra realtà e finzione". Chi spera di intravvedere le fattezze del bel dottor Ross di E.R. rimarrà deluso.

Statua a Laglio

"Il nucleo di bianco marmo di Carrara, sovrapposto all’imponente base in marmo bardiglio, tiene in tensione e separa le due forze: realtà personale e finzione del ruolo interpretato – afferma Pozzi -. Senza mai farle incontrare. Come due funi che, spingendo in opposte direzioni, tengono il nucleo in perfetto equilibrio". A quanto sembra a George la statua è piaciuta e non è un fatto scontato dal momento che la star finora ha rifiutato di finire nella Hollywood Walk of Fame, l’iconografica via delle stelle della Mecca del Cinema dove il suo nome non figura da nessuna parte. Per Laglio si tratta di un omaggio dovuto all’uomo, prima che al personaggio, che ha reso il nome del paese famoso in tutto il mondo, al pari di Como e Bellagio. Un affetto per l’attore che si manifesta in tante attenzioni, a cominciare dalle ordinanze Clooney che ogni anno entrano in vigore non appena le finestre di Villa Oleandra si riaprono e proibiscono, per tutta la durata delle sue vacanze in paese, di sostare di fronte alle sue finestre, avvicinarsi via lago e l’utilizzo di droni.