Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 mag 2022

Sequestrati accessori per auto e bici tarocchi

Operazione delle Fiamme gialle. I prodotti fabbricati in Asia. Il valore stimato è di 870mila euro

10 mag 2022

CADORAGO

Accessori per auto, camion e biciclette, prodotti in Cina e Pakistan, che riportavano illecitamente la bandiera italiana. Sono stati trovati e sequestrati dalla Guardia di Finanza di Como a due società: la Nisefa snc di Cadorago, e la Lampa spa di Viadana, provincia di Mantova. Nel materiale ritenuto di illecita produzione, rientrano anche toppe in stoffa che ritraggono brand delle più famose case automobilistiche, e capi di abbigliamento privi delle informazioni obbligatorie previste dalla normativa di settore, per quanto riguarda l’etichettatura sui prodotti tessili. L’operazione è iniziata nei giorni scorsi quando i Baschi Verdi del Gruppo di Como hanno notato, esposti sugli scaffali di un negozio di Cadorago, articoli per auto reclamizzati con la bandiera tricolore, nonostante fossero stati interamente realizzati in Cina. Inoltre i militari hanno trovato toppe in stoffa contraffatte, che raffiguravano i marchi Suzuki, Iveco, Moto Guzzi, Volvo, Fiat, Harley Davidson, Triumph, Kawasaki, Ducati, Renault e Mercedes. Infine capi di abbigliamento, come cinture, borselli, gilet e foulard, privi delle indicazioni di origine e provenienza, e dei dati relativi alle composizioni fibrose. Partendo dalla merce di Cadorago, è stata ricostruita la filiera di distribuzione, individuando così un deposito nel Mantovano, dove è stata trovata una grossa quantità di accessori vari per automobili, camion e biciclette: in tutto, oltre 112mila prodotti, che sarebbero stati importati dall’Asia con l’utilizzo improprio del tricolore e la denominazione "Italia" sul packaging, tali da indurre in errore il potenziale acquirente sulla loro origine. Il valore stimato è di 870mila euro. Gli imprenditori dovranno rispondere, a vario titolo, di contraffazione, frode in commercio e vendita di prodotti industriali con segni mendaci. Pa.Pi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?