PAOLA PIOPPI
Cronaca

Trecento chili di salumi nascosti nel baule: auto bloccata alla frontiera tra Como e Chiasso

La merce, non dichiarata, era stata acquistata durante una vacanza in Italia da una famiglia proprietaria di un negozi di alimentari nella Svizzera interna

I salumi sequestrati alla frontiera tra Italia e Svizzera: era destinati a un negozio elvetico

I salumi sequestrati alla frontiera tra Italia e Svizzera: era destinati a un negozio elvetico

Chiasso, 20 giugno 2024 - Tornava dalle vacanze con oltre 300 chili di salumi non dichiarati, nascosti nel baule. Il veicolo svizzero è stato fermato la scorsa settimana dagli agenti dell’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini, uscita dall’Italia al valico autostradale tra Como e Chiasso.

Nel baule e nel vano della ruota di scorta, gli agenti hanno trovato oltre 300 chili di salumeria, dieci litri di superalcolici e alimenti vari che non erano stati dichiarati. Gli occupanti dell’auto, quattro uomini tra cui un ragazzo di 13 anni, tornavano da una vacanza trascorsa in Italia, dove avevano fatto scorta di prelibatezze. Ma non per uso personale: la merce era infatti destinata al negozio, con sede nella Svizzera interna, di uno degli occupanti dell’auto. I salumi sono stati messi sotto sequestro in attesa che vengano eseguiti gli accertamenti necessari per verificare che sia stata rispettata la catena del freddo. Il proprietario dell’esercizio pubblico dovrà pagare una multa di alcune migliaia di franchi.