I carabinieri sul luogo dell'omicidio (foto Cusa)
I carabinieri sul luogo dell'omicidio (foto Cusa)

Mozzate (Como), 7 agosto 2020 - Una lite in mezzo alla strada, davanti a casa. Il tentativo di tagliare le gomme scoperto dal proprietario dell’auto. Una coltellata al torace letale. Così Lorenzo Borsani, trentaseienne originario di Tradate (Varese) ma residente a Mozzate, è morto ieri sera poco dopo l’arrivo all’ospedale di Varese, dove l’elisoccorso del 118 lo ha trasportato in condizioni disperate. L’aggressione è avvenuta alle 16.30 in via Filippo Turati, all’altezza del civico 32, davanti a casa della moglie della vittima, da cui si era separato di recente.

All’interno dell’abitazione, Flavio Briancesco, 49 anni di Mozzate che stava svolgendo alcuni lavori di manutenzione. Sarebbe stata la sua presenza a scatenare la rabbia della vittima. Borsani è andato a casa della moglie, e si sarebbe avvicinato all’auto di Briancesco armato di coltello, con l’intenzione di danneggiarla. Il proprietario lo ha visto e ha cecrato di fermarlo, e nella colluttazione è partito il fendente risultato mortale. Briancesco è in stato di fermo.