Sacerdote ucciso a Como, Papa Francesco incontra i genitori di don Malgesini

Il Pontefice: "Ognuno di loro sa quanto ha sofferto vedere questo figlio che ha dato la vita nel servizio dei poveri"

Don Roberto Malgesini durante una celebrazione

Don Roberto Malgesini durante una celebrazione, a destra il volto affranto del vescovo Oscar Cantoni mentre benedice la salma del sacerdote Sopra, il coltello utilizzato dall’aggressore e sotto la polizia scientifica mentre raccoglie il reperto che dovrà essere analizzato

Como, 14 ottobre 2020 - "Prima di entrare in Aula ho incontrato i genitori di quel sacerdote della diocesi di Como che è stato ucciso: è stato ucciso nel suo servizio per aiutare". Queste le parole di papa Francesco durante l'udienza generale, questa mattina.

"Le lacrime di quei genitori sono le lacrime loro e ognuno di loro sa quanto ha sofferto vedere questo figlio che ha dato la vita nel servizio dei poveri", ha proseguito. "Quando noi vogliamo consolare qualcuno - ha aggiunto il Pontefice -, non troviamo parole perché non possiamo arrivare al suo dolore, perché il suo dolore è suo, le lacrime sono sue. Lo stesso con noi: il mio dolore è mio, le lacrime sono mie, e con queste lacrime, con questo dolore mi rivolgo al Signore".