Un centinaio di tonnellate di gasolio sono state sequestrate dalla Guardia di finanza del Nucleo di Tutela Economico Finanziaria di Como, in quanto ritenute di contrabbando. Il primo carico, di 30 tonnellate, è stato trovato su un’autobotte proveniente dall’Est Europa, dove era stata prodotta anche la documentazione di accompagnamento, che indicava un trasporto di olio lubrificante, quando era invece gasolio. Altri due rifornimenti di 30 e 48 tonnellate, erano invece in un deposito di Casnate con Bernate, il cui titolare non sarebbe tuttavia a conoscenza della provenienza del gasolio. Gli accertamenti procedono per contrabbando ed evasione delle accise.