ROBERTO CANALI
Cronaca

Vacanza sul lago finisce in aggressione: "Fai sesso con me o ti ammazzo"

Como, aggredisce l’amica per costringerla ad avere rapporti sessuali e la minaccia con un vetro rotto. Arrestato 36enne

La polizia

La polizia

Era giunta in città da Milano per trascorrere una giornata di vacanza sul lago e invece si è ritrovata a vivere un vero e proprio incubo una ragazza di origini nigeriane che ha subito un tentativo di violenza da parte di un connazionale. L’aggressione si è consumata nell’appartamento dell’uomo, un trentaseienne con diversi precedenti per reati contro la persona, in via Amoretti nel quartiere di Monte Olimpino. Quando i poliziotti hanno fatto accesso nell’alloggio hanno trovato la donna in forte stato di agitazione, molto provata e con la mano sanguinante.

Nello stesso appartamento vi era anche l’uomo, con evidenti tracce di sangue sugli abiti e qualche contusione al volto. Entrambi sono stati trasportati in ospedale: la donna all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, dove è stata ricoverata, mentre l’uomo è stato portato dapprima all’ospedale Valduce e, dopo la sua dimissione con 7 giorni di prognosi, direttamente negli uffici della questura. A incastrarlo è stato il racconto fornito dalla giovane agli agenti durante il ricovero in ospedale, poi formalizzato nella denuncia.

La ventottenne ha spiegato di essere essere andata a casa del connazionale che ha iniziato a proporle in maniera pressante di avere dei rapporti sessuali che lei però ha rifiutato. All’ennesima richiesta dell’amico ed all’ennesimo rifiuto, la donna aveva deciso di andarsene e tra i due è scoppiata una lite fatta di parolacce, grida e spintoni. A questo punto la ragazza ha cercato di guadagnare l’uscita, ma l’uomo l’ha aggredita cercando di immobilizzarla, ne è nata una colluttazione e in seguito a una spinta lei è finita contro una porta mandando in frantumi un vetro.

A questo punto il trentaseienne ha raccolto da terra uno dei cocci e puntandoglielo alla gola l’ha minacciata: "Se non fai sesso con me ti ammazzo". Nel tentativo di divincolarsi la giovane ha riportato una profonda ferita all’avambraccio e alla mano sinistra. L’uomo, che aveva già diversi precedenti per reati contro la persona, è stato arrestato per lesioni gravi e tentata violenza sessuale.