Le decorazioni dei bimbi
Le decorazioni dei bimbi

Campione d'Italia (Como), 8 dicembre 2018 - Mai como quest’anno l’arrivo del Natale è sinonimo di speranza a Campione d’Italia alle prese, dall’estate scorsa, con la sua crisi più dura. Da quando il Comune ha dichiarato lo stato di default e messo in mobilità 86 dei suoi 103 dipendenti e il Casinò ha chiuso, per ordine del Tribunale Fallimentare di Como, lasciando senza lavoro 486 persone, in paese tutto si è fermato.

«Abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo momenti terribili e anche se da Roma finalmente sembra che qualcosa si stia muovendo tirare avanti senza stipendio e sussidi è davvero dura – spiegano i lavoratori – Per fortuna come abbiamo fatto dal primo giorno non rinunciamo a riunirci in presidio ogni giorno in piazza Maestri Campionesi, di fronte al casinò, anche se adesso l’orario si è un po’ ridotto, dalle 10 alle 18, perché la sera il freddo si fa sentire». E proprio sotto le tende che a seconda delle ore della giornata ospitano le discussioni sindacali o si trasformano in mensa per il pranzo, grazie alle mamme ha preso forma l’idea di regalare a Campione almeno una parvenza di normalità in vista del Natale.

«In questi mesi abbiamo dovuto rinunciare a tante cose, ma il Natale no, quello ai nostri figli lo dobbiamo – spiega mamma Diletta, anche lei impiegata al casinò – Di pomeriggio i bambini vengono a farci compagnia al presidio e insieme a loro, con la collaborazione delle insegnanti della scuola materna anche loro disoccupate da settembre, abbiamo pensato di metterci al lavoro e realizzare gli addobbi dell’albero». Il materiale a disposizione era a dir poco spartano: le latte dei pelati utilizzati per la pasta cucinata al presidio. Le mamme e i bambini però con la supervisione delle maestre hanno compiuto un miracolo colorandole di rosso e decorandole con angeli stilizzati, fiocchi di neve e tutti gli altri simboli natalizi. Mancava l’albero, ma grazie a una colletta è stato acquistato anche quello, già messo a dimora vicino alla galleria civica in attesa di essere addobbato.

Oggi pomeriggio alle 18 a Campione d’Italia l’intera comunità si riunirà ai suoi piedi e ogni bambino porterà la sua decorazione che verrà appesa. «Poi festeggeremo con panettone e cioccolata calda che offriremo a tutti quelli che verranno a trovarci al presidio – conclude mamma Diletta – Una festa semplice per dimenticare almeno per un giorno tutti i nostri guai, Natale serve anche a questo».