Cantù, il ponte di Asnago pronto al varo: perché è così innovativo

Il completamento dei lavori questa notte: ora mancano i punti di appoggio definitivi

Il cantiere di Cantù Asnago

Il cantiere di Cantù Asnago

Cantù, 21 marzo 2024 – La scorsa notte si sono completate le operazioni di “spinta” del nuovo ponte di Cantù Asnago. Attualmente, la struttura è leggermente sollevata rispetto alla sua posizione finale, in quanto ancora devono essere ancorati i punti di appoggio definitivi. Questa lavorazione, programmata successivamente alla fase di spinta, non richiederà l'interruzione del traffico ferroviario e si aggiungerà alle lavorazioni di completamento e smontaggio degli elementi provvisori.

Il nuovo ponte avanza “Varo“ a Cantù-Asnago
Il nuovo ponte avanza “Varo“ a Cantù-Asnago

Fase che terminerà il 10 aprile come da cronoprogramma, per poi ricominciare la realizzazione della strada vera e propria. Il ponte sarà quindi asfaltato e collegato alla rete stradale esistente. Saranno eseguite prove di carico e collaudi statici per garantirne la massima sicurezza, con l'obiettivo di aprire al traffico presumibilmente entro la fine di maggio. L'investimento per questa nuova infrastruttura ammonta a 3 milioni e 400mila euro, di cui 2 milioni provenienti dalla Regione Lombardia e 1 milione e 400mila euro dalla Provincia di Como.

“È la prima volta che in Lombardia si realizza la costruzione di un ponte mediante l'innovativa tecnica dell'assemblaggio fuori sito seguito dal posizionamento finale mediante spinta - ha detto il Presidente della Provincia di Como, Fiorenzo Bongiasca - Questa scelta, resa necessaria dalla vicinanza della ferrovia al cantiere, è stata un'occasione per dimostrare la flessibilità e l'ingegnosità del nostro Ufficio Tecnico nell'adottare soluzioni innovative”.

“L'opera rappresenta un passo fondamentale per migliorare la viabilità locale e agevolare il collegamento tra Cermenate e Cantù, nonché per facilitare la connessione tra l'intera area della Bassa Comasca e Canturino, un obiettivo da tempo atteso che finalmente stiamo realizzando secondo il cronoprogramma stabilito”.