Lanfranco Cirillo, l’architetto di Putin paga 20 milioni al Fisco: processo verso il patteggiamento

Il professionista, munito di doppio passaporto italiano e russo, è imputato al Tribunale di Brescia per reati fiscali

Lanfranco Cirillo

Lanfranco Cirillo il 64enne “architetto di Putin” a processo per una presunta frode fiscale da 50 milioni

Brescia- Ha ufficialmente pagato all'agenzia delle Entrate quasi 20 milioni di euro, contestati dall'autorità giudiziaria italiana. I legali di Lanfranco Cirillo hanno presentato la distinta del versamento nel corso della nuova udienza del processo a Brescia a carico di quello che è stato ribattezzato l'architetto di Putin, per via del legame con il leader russo.

Cirillo, che ha doppio passaporto italiano e russo e che vive a Mosca, è imputato per reati fiscali. Il pagamento al Fisco è il più alto mai incassato, da parte di una persona fisica, dalla direzione provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Brescia. Il processo è stato aggiornato perché i legali di Cirillo stanno trovando un accordo con il pm Erica Battaglia per il patteggiamento.