Una nuova frana sulla Statale 42 a Monno: code chilometriche, disagi e l’allerta resta alta

Strada riaperta a senso alternato. Il fiume Oglio esonda

La frana sulla Statale 42

La frana sulla Statale 42

Monno (Brescia), 4 dicembre 2023 – Nonostante l’altro ieri pomeriggio il maltempo abbia dato tregua alla Valle Camonica e al Sebino, i disagi non sono terminati sia in valle sia sul lago d’Iseo, dove ieri l’allerta è restata alta.

A creare tensione è stata una frana che si è riversata sulla Statale 42 del Tonale e della Mendola in territorio di Monno, poco dopo il ristorante Iscla. Il crollo è accaduto di notte e l’intervento è stato immediato. Sul posto vigili del fuoco, Protezione civile e tecnici Anas.

Inizialmente l’ipotesi era di chiudere la strada a scopo precauzionale. Così tutta l’Alta Valle Camonica non sarebbe stata raggiungibile da Edolo ma solo dal versante trentino. Grazie al lavoro dei pompieri e alla messa in sicurezza, è stato possibile riaprire la Statale a senso unico alternato. Per tutta la giornata si sono registrate lunghissime code, soprattutto di sciatori del comprensorio Ponte di Legno-Tonale. Intanto il fiume Oglio è esondato in diversi punti, a Breno e nei pressi della ciclabile. Il Sebino invece si è leggermente abbassato: ieri è sceso di sette centimetri e la quantità d’acqua in ingresso nel bacino era pari a quella in uscita.

"Siamo preoccupati – spiega il vicesindaco di Iseo, Cristian Quetti – Il lago resta troppo alto. Va fatta defluire più acqua di quella che entra. L’esondazione al momento è terminata, ma sono previste altre piogge e nevicate e di conseguenza altra acqua che arriverà dal cielo e dall’Oglio. Intanto a Iseo si sta facendo la conta dei danni: molti locali sono stati invasi dall’acqua e hanno dovuto restare chiusi nella serata di sabato e in quella di domenica sia per le pulizie sia per precauzione. Chi ripagherà i danni?".

Le gallerie della Statale 42 sono state tutte riaperte e ieri è stata percorribile la Sp 88 di Paspardo.

Resta critica la situazione a Cevo, con sei frane piombate sulla strada principale del paese. Per le prossime ore le previsioni danno piogge intense e nevicate anche a bassa quota. Le temperature scenderanno ulteriormente.