Accoltella il fidanzato all’addome: “Mi sono difesa, ha cercato di strangolarmi”

Interrogata una giovane dopo l’intervento delle forze dell’ordine in seguito a una lite in appartamento. Il ferito operato d’urgenza in ospedale

L'uomo è stato portato in ospedale d'urgenza (Archivio)

L'uomo è stato portato in ospedale d'urgenza (Archivio)

Brescia, 7 luglio 2024 – Le forze dell’ordine sono all’opera per ricostruire i contorni della lite che si è conclusa con l’accoltellamento di un giovane da parte della fidanzata. 

L’allarme è scattato nella notte. Quando gli investigatori sono arrivati nell’appartamento teatro dei fatti hanno trovato l’uomo con una profonda ferita da taglio all’addome, mentre la donna presentava lividi alle gambe e alle braccia. Sul posto sono arrivati anche i soccorritori del 118, che hanno portato il giovane accoltellato in ospedale, dove è stato operato d’urgenza.

Il pm di turno Carlo Pappalardo ha sentito la ragazza, che al magistrato ha dichiarato di essersi difesa da un tentativo di strangolamento da parte del compagno, culmine di una serie di violenze commesse nel corso della serata.

La donna è stata denunciata con l’accusa di lesioni gravi, aggravate dall’uso delle armi (il coltello da cucina utilizzato per il fendente). Si attende di conoscere la versione dell’uomo, attualmente ricoverato in Terapia intensiva. Per il momento la procura ipotizza un gesto di legittima difesa.